2018 09 17-Banner100
logo galvi
  
 Messa
Stampa

C GOLD, e sono play off

on .

5 anni. Correva l'anno 2016 quando abbiamo disputato l'ultimo Play-Off. Venivamo da due finali consecutive per la B, squadra rivoluzionata e giovane, nella quale trovò spazio e si mise in evidenza un giovanissimo Alessio Donadoni (ora stabilmente e con ottimi risultati in B, bravo Dona!). Finì 1-2 al primo turno con Piadena ma grossa soddisfazione per una stagione “di rilancio”, decisamente sopra le righe e meglio di qualsiasi aspettativa.
Nel 2017 e nel 2018 squadre giovanissime, ci siamo fatti le “ossa” nei play out, addirittura toccato con un dito l'"inferno" in una finale a tre, con Cernusco e Valceresio che decretò le loro retrocessioni (2017) e un più "comodo“ 2-1 al primo turno contro Le Bocce Erba (2018). 2019 e “treno” play off perso all'ultima giornata contro Pallacanestro Milano che nulla aveva più da chiedere al proprio campionato.
Il resto è storia recente. Nel 2020, niente play off, per tutti. La pandemia ferma a fine febbraio il campionato che ci vedeva al primo posto in classifica.
2021, play off, finalmente. Inizia ora un campionato a se, tutto si resetta e ci apprestiamo finalmente a riassaporare il “clima” che da troppo tempo ci mancava. Ci arriviamo grazie ad un secondo posto al termine della regular season, frutto di 11 vittorie e 3 sole sconfitte, alle spalle di Desio (13-0) e davanti a Pall. Milano (10-4) e la rivelazione Social Osa (6-8). Nel nostro girone, salve dirette Bocconi e Cermenate, play out per Busnago e Cernusco.
16 le squadre partecipanti ai Play Off (4 per ciascuno dei 3 gironi lombardi + 4 del girone piemontese), divise in due tabelloni da 8 che decreteranno 3 promozioni in serie B (le due vincenti la finale e la vincente nello scontro tra le due perdenti la finale). Si parte col botto. Al primo turno incontreremo Milano 3 (3° nel girone C), si gioca da loro all’andata (5 o 6 giugno) e ritorno al PalaFarè mercoledì 9 giugno. Seguitici sui nostri social, forza ragazzi, forza APL!
La Galvi Lissone centra la quarta vittoria consecutiva, terza fuori casa espugnando il campo di Busnago col punteggio finale di 72-79. E’ stata una partita stoica quella disputata dai ragazzi di coach Fumagalli che contro la tenacia dei padroni di casa, chiamati a tutti i costi a vincere per non essere risucchiati nei play out, legittimano il successo grazie alla vittoria di 3 quarti (padroni di casa vittoriosi nel Q1), predominio a rimbalzo (36-45 con Collini che domina a 11) e un finale ancora di spessore tecnico ed agonstico, ma soprattutto di coesione (sempre bello vincere “di squadra”).
In realtà la partenza dei ragazzi di coach Fumagalli è stentata, perché Busnago parte arrembante (13-8 al 5’) e la Galvi resta in linea di galleggiamento grazie alle triple di Meregalli e con Gatti in versione play maker “all around” che firmerà il suo career high con 33 punti (9/14 nel T2, 4/9 nel T3, 3/5 nel TL, 8 rimbalzi, 3 assist in 34’) con il quarto che termina sul 24-20, grazie all’arresto e tiro del capitan Perego a fil di sirena. Più equilibrio nel secondo quarto con Lissone che mette pure il naso avanti (31-32 al 15’) ma perde Fiorito, “toccato” molto duro ad una spalla e costretto ad abbandonare la partita. Ne approfitta così Busnago che, ancora nel finale coglie il canestro di Mazzoleni per il 42-41 alla pausa lunga.
Lissone parte meglio nel Q3 e tocca pure il massimo vantaggio con Collini in reverse su delizioso assist di Villa (42-50) e si chiude bene in difesa limitando le velleità offensive locali a soli 14 punti per il 56-60 al 30’. l botta e risposta tra Mazzoleni e Gatti da tre punti surriscaldano ulteriormente la gara 60-66 al 33’30” con Busnago che incalza ulteriormente con la tripla di Arioli (costretto poi a lasciare il campo per infortunio). Lissone appare però in controllo e gestisce anche, nonostante qualche passaggio a vuoto del proprio attacco, preziosi extra possessi che portano al canestro del “solito” Gatti in penetrazione al quale risponde, ancora da 3, Mazzoleni per il 66-69 al 35’. Partita che si fa convulsa ma la zampata Galvi arriva con Collini che dal post alto, contro la zona avversaria, incrocia e realizza in appoggio (nella foto, canale YouTube Fortitudo Busnago) e, ancora, Gatti per il 66-73 a 2’30” dalla sirena. La tripla di Perego fa 69-73 e Busnago potrebbe ancor accorciare ma una palla persa di Corna (recupero di Tedeschi) costringe i padroni di casa al fallo su Collini (0/2 dalla lunetta ma sul suo tocco su rimbalzo offensivo crea un nuovo extra possesso Lissone che fa scorrere ulteriori secondi preziosi). Gli attacchi si impiantano ma l’intensità è sempre altissima. In questo contesto Tedeschi, in versione “polipo”, cattura un altro recupero per Gatti che fa 2/2 dalla lunetta e 69-75 a 30” La tripla di Franzoni a 14” dalla sirena tiene vive le speranze di Busnago che ricorre al fallo sistematico su Meregalli (2/2 dalla lunetta) e si fa soffiare da rimessa laterale un’altra palla da Tedeschi con Lissone che finisce palla in mano la gara (72-79) e conquista il secondo posto in classifica.
Fortitudo Busnago - AP Galvi Lissone 72-79 (24-20, 42-41, 56-60)
Busnago: Perego 14, Chirico ne, Mazzoleni 8, Tamagnone ne, Brigatti ne, Bosio 15, Favalessa 5, Trassini ne, Arioli 11, Corna 8, Franzoni 6, Perego D. 5. Coach Galli.
Lissone: Villa 3, Meregalli 15, Ruzzon 3, Collini 9, Gallucci ne, De Piccoli ne, Fiorito, Morandi, Aliprandi 16, Tedeschi, Gatti 33, Meani. Coach Fumagalli.
Arbitri: Cantarini e Bosini
Prossimo appuntamento (data da definire, sabato 5 o domenica 6) al PalaBasiglio di Milano3 per la gara di andata del primo turno).
Stampa

C GOLD, solitari al secondo posto

on .

Classica-small
Succede. Succede di assistere ad uno dei time out più belli, carichi di significato, oserei dire quasi commoventi. In un minuto, sessanta secondi nei quali i ragazzi si dan forza l'un con l'altro, quasi ci si scusa per non essere al top e per non poter dare quanto si vorrebbe. In questa stagione, strana e speriamo unica nel suo genere, non siamo al massimo. È vero. Preparazione a singhiozzo, stop e ripartenza, infortuni e rientri, cerotti e acciacchi che limitano, non sono alibi ma senz'altro un dato di fatto col quale occorre convivere e che vogliamo superare. Sul cronometro mancano poco più di 5 minuti. Siamo stati anche a più 17 ma gli avversari sono in rimonta, incalzano fino al - 5 e la "benzina" inizia a scarseggiare in vista del rush finale. Per questo è il time-out più bello, ci si da forza l'un con l'altro, si raccoglie lucidità e si torna in campo per buttare il cuore oltre l'ostacolo. E per vincere la partita. Di squadra.
La Galvi Lissone, ancora in trasferta e sul difficile campo di Cernusco, vince col risultato di 66-75, altri due punti che, complice la sconfitta di Pallacanestro Milano in casa contro Bocconi, significano secondo posto in solitaria in classifica ad una sola giornata dalla fine della regular season.
Nonostante le iniziali triple di Fiorito e Gatti (4-6), gli uomini di coach Fumagalli faticano a prendere ritmo, ne approfittano così i padroni di casa per il 18-8 (massimo vantaggio locale). Dalla panchina Lissone, dopo oltre due mesi, sale e rivede il campo Tedeschi che butta nella mischia energia e i lissonesi iniziano a macinare gioco che porta alla tripla di Meregalli e i canestri di Collini e, ancora Fiorito per il 22-20 al 10'.
L'inerzia della gara appare ora a favore della Galvi che domina tutto il Q2 (parziale 5-24) senza concedere nulla in difesa anche grazie al predominio ai rimbalzi (alla fine 37-44) per il 27-44 all'intervallo lungo.
Dal rientro dagli spogliatoi ci si attende la reazione di Cernusco che, con Franco sugli scudi, si sprigiona in tutta la sua veemenza, colpendo la Galvi, che fatica a rientrare in difesa, con tre contropiedi (40-55 al 25) e una sfilza di tiri liberi. I nostri ragazzi tengono però botta, limitando i danni con le triple pesanti di Meregalli (4/7 nel T3) e Aliprandi e alle incursioni di Gatti per il 53-62 al 30.
Cernusco con Sirtori dal pitturato e due triple di Carrera alimenta ulteriormente la propria rimonta su Lissone in evidente calo (64-69 al 36) ma i ragazzi di coach Fumagalli, ancora una volta, stringono i denti negli ultimi minuti, non concedendo più nulla in difesa e metteno con la tripla di Fiorito (nella foto, per il 64-72 a 3'10" dalla fine) i punti decisivi per la vittoria finale (66-75).
Libertas Cernusco - Galvi Lissone 66-75 (22-20, 27-44, 53-62)
Cernusco: Cristofori 5, Campeggi, Luisari 2, Buffo 7, Carrera 12, Sirtori 10, Campeggi T. 10, Marelli 2, Ferraris 4, Franco 14, Gorla, Corbelli. Coach Cornaghi.
Lissone: Villa 1, Meregalli 18, Ruzzon 3, Collini 9, Gallucci ne, De Piccoli ne, Fiorito 16, Morandi, Aliprandi 13, Tedeschi 4, Gatti 11, Meani. Coach Fumagalli.
Arbitri: Nespoli e Ferrazzi
Prossimo appuntamento sabato 29 maggio ore 18.00 a Busnago.
 
   
GALVI
Messa  zio-pizza  imamobili  logo-globo-express
 
logo FlowBurner Ok