Stampa

U13, passa la capolista

on .

Sabato pomeriggio impegnativo per i "piccoli" in casa APL, tra le mura amiche ospitiamo la squadra che sta primeggiando in questo girone Gold di Bergamo.

Blu Orobica si sta dimostrando una grande squadra, ben allenata che fa della prestanza atletica, fisica e sopratutto tecnica delle armi davvero micidiali in grado di mettere in difficoltà tutte le squadre incontrate fino a questo momento.

All'andata è stata una bella partita, finita con una sconfitta ma comunque giocata a testa alta per quasi 40' da parte dei Lissonesi, le speranze per un rivincita su quei canoni di pallacanestro sono buone.

Siamo in un ottimo periodo di forma, manchiamo ancora un po' di costanza su tutto l'incontro ma stiamo lavorando bene e i risultati si sono visti anche in questa partita.

 

L'inizio è buono, una di quelle partenze che ti fan ben sperare sul proseguo del match e ti lanciano a previsioni forti. Discrete le azioni offensive dei padroni di casa che permettono di trovare il canestro facilmente, anche se tuttavia con poco successo.

Il primo parziale è bassino, 7 a 13 per gli ospiti. Da una parte si prova a giocare molto di più con tagli e passaggi, mentre dalla sponda bergamasca si cercano punti sopratutto attraverso l'1v1 e le letture che ne derivano.

Partita frizzante, piacevole da vedere anche per i diversi genitori presenti in tribuna. E, come succede spesso in questi casi, l'entusiasmo a mille trascina Lissone in un'altra buona prestazione, permettendoci di chiudere il quarto 10 a 13.

Anche la seconda frazione risulta essere positiva per gli ospiti, davvero ben organizzati e difficilmente fuori giri, tuttavia i Blues rispondono con un gioco corale e qualche contropiede ben orchestrato.

Alla pausa lunga, la partita può essere definita in equilibrio, non tanto nel punteggio ma nel controllo del ritmo e dell'andamento partita.

Iniziamo la terza frazione in svantaggio 17 a 26.

Rientrati dalla pausa lunga cerchiamo di restare a contatto, addirittura in qualche occasione abbiamo sfiorato il meno due ma gli ospiti sono sempre stati attenti a non concederci troppo campo e rapidi nel rimettersi a distanza di sicurezza.

Il quarto si chiude ancora a nostro sfavore, 13 a 19. Contro una squadra del genere non è permesso abbassare la guardia che si viene subito puniti.

Dopo 30' di gioco, quasi ad armi pari, i Lissonesi perdono un po' la trama del gioco e iniziano a concedere sempre più campo agli avversari. Ormai frastornati e demoralizzati, fatichiamo a giocare in modo fluido e per segnare i primi punti dobbiamo attendere diversi minuti.

La frazione si chiuderà con un pesante 4 a 23.

Al di là del punteggio in questo quarto periodo, ha fatto davvero male al cuore vedere tornare alla luce diversi piccoli problemi che si speravano superati. Peccato perchè anche l'ultimo quarto doveva essere un banco di prova per testare il nostro gioco contro una squadra forte, invece l'abbiamo completamente battezzato e lasciato in mano agli avversari.

La partita si chiude sul 34 a 68 per i Bergamaschi, usciamo un po' frastornati a causa dell'ultimo periodo ma comunque positivi grazie a quanto fatto vedere nei primi tre quarti di gioco.

(RE)stiamo sul pezzo!

AP Galvi Lissone - Blu Orobica: 34-68 (7-13)(10-13)(13-19)(4-23)