Newbanner100
Stampa

U13, pronto riscatto

on .

U13-BergamoDopo l'esordio negativo in terra bergamasca, i nostri ragazzi cercano il riscatto e tornano nuovamente a Bergamo per ottenere i primi due punti nel girone Gold.
 
Ospiti dell'Excelsior Bergamo, i lissonesi faticano a trovare il ritmo giusto e offrono una prestazione molto altalenante. Troppi i picchi, positivi e negativi, di attenzione durante i primi tre quarti di gara che condizionano molto gli ospiti. In attacco abbiamo la pazienza giusta nel cercare il compagno smarcato, ma eseguiamo male i passaggi o le conclusioni, mentre in difesa lavoriamo duro solo per pochi secondi lasciando spesso incompiuta una buona difesa di squadra.
Tuttavia, nei momenti di lucidità, riusciamo a mettere da parte un piccolo bottino in termini di punti ed entriamo nell'ultimo quarto di gara con un vantaggio di otto lunghezze.
Il vantaggio accumulato, seppur di poca consistenza, consente ai nostri ragazzi di affrontare l'ultima frazione con più tranquillità e in vista dell'ultimo sforzo è una cosa importantissima. Come da programma, l'ultimo periodo inizia bene, diverse buone azioni difensive costringono gli avversari a perdere molti palloni e in alcune occasioni anche a impedirgli di tirare (infrazione 24''). Da buone difese sono nati degli attacchi importanti che ci hanno permesso di mettere a ferro e fuoco la difesa avversaria (addirittura con diversi tiri dall'arco, una bomba da tre punti e un paio di tiri dalla lunghissima distanza che per questioni di cm sono stati considerati da due punti).
Il risultato finale è 39 a 58 (12-19 / 9-8 / 8-10 / 10-21), prima vittoria nel girone e primi due punti d'oro per i nostri giovani.
 
Complimenti ai padroni di casa che in diversi momenti della partita hanno saputo trovare rimedi efficaci per contrastare il gioco degli ospiti.
 
Ora testa al prossimo appuntamento, tra le mura amiche ospitiamo Morbegno. Palla a due, Sabato 27 Gennaio alle 17.15 in via Caravaggio.
Stampa

U13, tutto in salita

on .

U13-TernoIniziamo nel peggiore dei modi la seconda parte di campionato, sapevamo che il livello si sarebbe alzato, ma nessuno era pronto a questo esordio.
Dura batosta quella subita in terra bergamasca da parte dei Blues, a Terno d'Isola non possiamo fare altro che assistere ad una lenta e rovinosa disfatta.
La partita, non si direbbe, inizia completamente a nostro favore grazie ad attente difese e azioni in velocità che ci portiamo subito in vantaggio per 10-2, annichilendo gli avversari. Entusiasmo alle stelle e atteggiamento positivo da parte dei ragazzi in campo e di quelli in panchina fino al time out avversario.
Rientrati in campo, Terno d'Isola alza il livello del gioco difensivo e coglie impreparati i brianzoli che non riescono ad arginare lo strapotere fisico/atletico/tecnico degli avversari. Dopo il primo quarto ci sono avvisaglie di tempesta all'orizzonte, ma teniamo botta e chiudiamo in svantaggio di cinque punti. (19-14)
Il cambio di atteggiamento degli avversari in uscita dal time-out ha causato un corto circuito a Lissone, causando enormi danni sul piano psicologico. Rientriamo nella seconda frazione contratti e nervosi, le cose non girano nel modo giusto e si vede in campo. Errori banali nei passaggi, colossali distrazioni sulle marcature e in fase di tagliafuori, ci affossano minuto dopo minuto fino alla pausa lunga dove non vediamo più la luce in fondo al tunnel. (24-11)
Al giro di boa siamo sotto 43 a 25, non ci rimane altro che salvare la faccia e provare una azione alla volta a rimediare alla frittata fatta nei primi venti minuti di gara.
Nei restanti due quarti di gioco, siamo riusciti ad alternare buoni momenti di pallacanestro con azioni di contropiede, soluzioni di uno contro uno e discrete difese, a momenti disastrosi dove eravamo spaventati dalle nostre ombre. (11-7)(21-10)
La partita si chiude con un sonoro 75 a 42 che non rende affatto merito alle capacità della nostra squadra. Usciamo con le ossa rotte ma, si spera, con qualche consapevolezza in più su cosa vuole dire partecipare alla fase Gold.
Ora testa al prossimo appuntamento, sempre a Bergamo, contro Excelsior. Abbiamo buttato il cuore oltre l'ostacolo, ora vediamo di recuperarlo!
Stampa

U13, facce di bronzo

on .

Under13-RivadelGardaOltre al gruppo Esordienti, riusciamo ad organizzare la trasferta a Riva del Garda anche con il gruppo 2005.
Rispetto ai piccoli, il torneo per i nostri U13 risulta di più alto livello ma non meno utile per fare gruppo e preparare la seconda fase di campionato.
Dal 4 al 7 Gennaio ci siamo dati battaglia con diverse squadre, nel girone abbiamo affrontato Virtus Alto Garda, Calcinaia e Vanoli Cremona. Il bilancio dopo il girone di qualificazione è di due vittorie e una sconfitta (Vanoli Cremona), il che ci proietta alla finale per il terzo e quarto posto.
In finale ci troviamo di fronte Olimpia Bolzano, squadra grossa e fastidiosa che ci ha impensierito per tutta la partita senza però impedirci nel finale di giocare con attenzione e vincere 54 a 50 con annesso terza piazza nel torneo.
Ora testa al campionato, si parte subito forte contro BB14.
Forza giovani!
 
   
GALVI
Messa  zio-pizza  imamobili  produce logo