2018 09 17-Banner100
Stampa

C GOLD, e sono play off

on .

5 anni. Correva l'anno 2016 quando abbiamo disputato l'ultimo Play-Off. Venivamo da due finali consecutive per la B, squadra rivoluzionata e giovane, nella quale trovò spazio e si mise in evidenza un giovanissimo Alessio Donadoni (ora stabilmente e con ottimi risultati in B, bravo Dona!). Finì 1-2 al primo turno con Piadena ma grossa soddisfazione per una stagione “di rilancio”, decisamente sopra le righe e meglio di qualsiasi aspettativa.
Nel 2017 e nel 2018 squadre giovanissime, ci siamo fatti le “ossa” nei play out, addirittura toccato con un dito l'"inferno" in una finale a tre, con Cernusco e Valceresio che decretò le loro retrocessioni (2017) e un più "comodo“ 2-1 al primo turno contro Le Bocce Erba (2018). 2019 e “treno” play off perso all'ultima giornata contro Pallacanestro Milano che nulla aveva più da chiedere al proprio campionato.
Il resto è storia recente. Nel 2020, niente play off, per tutti. La pandemia ferma a fine febbraio il campionato che ci vedeva al primo posto in classifica.
2021, play off, finalmente. Inizia ora un campionato a se, tutto si resetta e ci apprestiamo finalmente a riassaporare il “clima” che da troppo tempo ci mancava. Ci arriviamo grazie ad un secondo posto al termine della regular season, frutto di 11 vittorie e 3 sole sconfitte, alle spalle di Desio (13-0) e davanti a Pall. Milano (10-4) e la rivelazione Social Osa (6-8). Nel nostro girone, salve dirette Bocconi e Cermenate, play out per Busnago e Cernusco.
16 le squadre partecipanti ai Play Off (4 per ciascuno dei 3 gironi lombardi + 4 del girone piemontese), divise in due tabelloni da 8 che decreteranno 3 promozioni in serie B (le due vincenti la finale e la vincente nello scontro tra le due perdenti la finale). Si parte col botto. Al primo turno incontreremo Milano 3 (3° nel girone C), si gioca da loro all’andata (5 o 6 giugno) e ritorno al PalaFarè mercoledì 9 giugno. Seguitici sui nostri social, forza ragazzi, forza APL!
La Galvi Lissone centra la quarta vittoria consecutiva, terza fuori casa espugnando il campo di Busnago col punteggio finale di 72-79. E’ stata una partita stoica quella disputata dai ragazzi di coach Fumagalli che contro la tenacia dei padroni di casa, chiamati a tutti i costi a vincere per non essere risucchiati nei play out, legittimano il successo grazie alla vittoria di 3 quarti (padroni di casa vittoriosi nel Q1), predominio a rimbalzo (36-45 con Collini che domina a 11) e un finale ancora di spessore tecnico ed agonstico, ma soprattutto di coesione (sempre bello vincere “di squadra”).
In realtà la partenza dei ragazzi di coach Fumagalli è stentata, perché Busnago parte arrembante (13-8 al 5’) e la Galvi resta in linea di galleggiamento grazie alle triple di Meregalli e con Gatti in versione play maker “all around” che firmerà il suo career high con 33 punti (9/14 nel T2, 4/9 nel T3, 3/5 nel TL, 8 rimbalzi, 3 assist in 34’) con il quarto che termina sul 24-20, grazie all’arresto e tiro del capitan Perego a fil di sirena. Più equilibrio nel secondo quarto con Lissone che mette pure il naso avanti (31-32 al 15’) ma perde Fiorito, “toccato” molto duro ad una spalla e costretto ad abbandonare la partita. Ne approfitta così Busnago che, ancora nel finale coglie il canestro di Mazzoleni per il 42-41 alla pausa lunga.
Lissone parte meglio nel Q3 e tocca pure il massimo vantaggio con Collini in reverse su delizioso assist di Villa (42-50) e si chiude bene in difesa limitando le velleità offensive locali a soli 14 punti per il 56-60 al 30’. l botta e risposta tra Mazzoleni e Gatti da tre punti surriscaldano ulteriormente la gara 60-66 al 33’30” con Busnago che incalza ulteriormente con la tripla di Arioli (costretto poi a lasciare il campo per infortunio). Lissone appare però in controllo e gestisce anche, nonostante qualche passaggio a vuoto del proprio attacco, preziosi extra possessi che portano al canestro del “solito” Gatti in penetrazione al quale risponde, ancora da 3, Mazzoleni per il 66-69 al 35’. Partita che si fa convulsa ma la zampata Galvi arriva con Collini che dal post alto, contro la zona avversaria, incrocia e realizza in appoggio (nella foto, canale YouTube Fortitudo Busnago) e, ancora, Gatti per il 66-73 a 2’30” dalla sirena. La tripla di Perego fa 69-73 e Busnago potrebbe ancor accorciare ma una palla persa di Corna (recupero di Tedeschi) costringe i padroni di casa al fallo su Collini (0/2 dalla lunetta ma sul suo tocco su rimbalzo offensivo crea un nuovo extra possesso Lissone che fa scorrere ulteriori secondi preziosi). Gli attacchi si impiantano ma l’intensità è sempre altissima. In questo contesto Tedeschi, in versione “polipo”, cattura un altro recupero per Gatti che fa 2/2 dalla lunetta e 69-75 a 30” La tripla di Franzoni a 14” dalla sirena tiene vive le speranze di Busnago che ricorre al fallo sistematico su Meregalli (2/2 dalla lunetta) e si fa soffiare da rimessa laterale un’altra palla da Tedeschi con Lissone che finisce palla in mano la gara (72-79) e conquista il secondo posto in classifica.
Fortitudo Busnago - AP Galvi Lissone 72-79 (24-20, 42-41, 56-60)
Busnago: Perego 14, Chirico ne, Mazzoleni 8, Tamagnone ne, Brigatti ne, Bosio 15, Favalessa 5, Trassini ne, Arioli 11, Corna 8, Franzoni 6, Perego D. 5. Coach Galli.
Lissone: Villa 3, Meregalli 15, Ruzzon 3, Collini 9, Gallucci ne, De Piccoli ne, Fiorito, Morandi, Aliprandi 16, Tedeschi, Gatti 33, Meani. Coach Fumagalli.
Arbitri: Cantarini e Bosini
Prossimo appuntamento (data da definire, sabato 5 o domenica 6) al PalaBasiglio di Milano3 per la gara di andata del primo turno).
 
   
GALVI
Messa  zio-pizza  imamobili  logo-globo-express
 
logo FlowBurner Ok