2018 09 17-Banner100
Stampa

C GOLD, vittoria Galvi a Calolzio

on .

2020-02-09-CGold-foto

Terzo successo consecutivo per la Galvi che non sbaglia l’approccio nella trasferta a Olginate e sconfigge il Carpe Diem Calolziocorte per 67-86. I ragazzi di coach Fumagalli guidano dall’inizio alla fine e legittimano il successo, onore ai padroni di casa che vendono cara la pelle per tutta la partita, grazie alla conquista di tutti e 4 quarti (vantaggio medio 10-12 punti e risultato “arrotondato” negli ultimi due minuti di gioco con il +19 finale che è anche il massimo vantaggio della gara).

La partita. La tripla di Meregalli firma il primo break lissonese (4-7) e incanala subito la partita sui binari giusti per la Galvi che si esalta con la doppia tripla di Aliprandi (6-17). Calolzio resta però in scia grazie alle invettive di Zambelli ma ancora una tripla di Ruzzon alimenta la fuga per il 17-24 al 10’.

Fiorito da 3 apre il secondo quarto, sembra tutto facile per i lissonesi ma 3 possessi consecutivi con altrettante palle perse aprono al rientro di Calolzio (27-35 al 16’). Ancora Zambelli lancia i suoi e approfitta di qualche disattenzione difensiva ospite ma Lissone mantiene sempre un vantaggio in doppia cifra grazie ai dardi dall’arco di Aliprandi (2/2 nel TL, 4/7 nel T2, 3/ 4 nel T3 oltre a 9 rimbalzi) e Meregalli (2/4 nel T3, 2/2 nel T2) ma l’azione da tre punti (canestro più libero) di Bonacina rosicchia fino al 36-45 alla pausa lunga.

Al rientro degli spogliatoi la Galvi con Collini (6/8 nel T2 e 9 rimbalzi) e il break personale di Marinò riparte a razzo (40-58) ma i lecchesi accentuano l’agonismo in campo e sono sempre pronti a colpire in contropiede, trovando con Floreano e Pirovano i punti che tengono vive le speranze visto che Meroni punge anche lui da tre per il 49-65 al 30’.

Sempre in controllo la Galvi nel Q4 ma i padroni di casa non mollano davvero mai e trovano con Porro il canestro del 60-69 al 35’ che riapre di fatto la partita. Tra le file lissonesi ci pensa però Fiorito con due triple consecutive (60-75 a -4’26”) e Calolzio perde pure il lungo Bonacina per 5 falli. Sempre Porro per il Carpe Diem è l’ultimo ad arrendersi (67-75 a 2’49” dalla sirena) ma Marinò mette i liberi della tranquillità (66-77) per Lissone che perde Meroni anche lui per falli. Negli ultimi due minuti due giochi consecutivi tra Marinò e Collini permettono alla Galvi di dilagare, da registrare l’esordio assoluto del classe 2001 Leonardo Sambruna che serve a Fiorito (5/7 nel T3, 5 rimbalzi e 2 assist) la palla per la tripla che vale il 67-84 prima dell’ultimo punto messo a segno da Meregalli (67-86 finale).

PC PROJECT Enginux Calolzio – Ass. Dil. Pallacanestro Galvi Lissone 67-86 (17-24, 36-45, 49-65)

Calolzio: Zambelli 13, Meroni 6, Bonacina 5, Floreano 14, Perego 4, Pirovano M., Ferrario 2, Pirovano N. 11, Porro 12, Dello Monaco n.e., Galli n.e.. Coach Mazzoleni.

Lissone: Sambruna, Meregalli 12, Ruzzon 5, Collini 14, Meroni 5, Fiorito 15, Marinò 13, Morandi 1, Aliprandi 19, Tedeschi 2, Ventura n.e., De Piccoli. Coach Fumagalli.

Arbitri: Purrone di San Giorgio Bigarello (MN) e Cantarini di Annicco (CR).

Prossimo impegno sabato 15 febbraio al PalaFarè contro Gazzada.

 
   
GALVI
Messa  zio-pizza  imamobili  logo-globo-express
 
logo FlowBurner Ok