2018 09 17-Banner100
Stampa

C GOLD, Galvi cade contro Cantù

on .

2020-01-18-CGold-foto

Si ferma a otto le vittorie consecutive della Galvi Lissone che cade al PalaFarè di via Caravaggio nel derby brianzolo contro il Gorla Cantù vittorioso per 55-60.

Davvero brutta e, complessivamente sotto tono, la prestazione dei ragazzi di coach Fumagalli (ancora privi di Meregalli) costretti a registrare il primo k.o. interno, terzo stagionale. I lissonesi non riescono per tutta la gara ad imprimere ritmo alla propria partita che soffre della sterilità offensiva e, soprattutto, delle 24 palle perse di squadra che spalancano le porte alla vittoria (meritata!) degli ospiti (out Molteni). Occorre prendere subito atto del brutto passo falso, ricaricare le forze e ripartire. Forza ragazzi!

La partita. Inizio di partita favorevole alla Galvi che colpisce subito con Marinò e Tedeschi (11-8 al 5’). Gli ospiti restano presto in scia con Scuratti ma i lissonesi, nonostante Fiorito non trovi la via da tre punti, provano ad allungare con Ruzzon (suo il parziale di 5 punti) oltre al canestro di Morandi che intercetta la rimessa avversaria nella loro metà campo difensiva e segna il punto del 22-16 al 10’.

Nel secondo periodo però i lissonesi non riescono a ripartire e la luce si spegne. Dopo il botta e risposta tra Collini e Arienti, ne approfitta Cantù che piazza, con le triple di Carpani e Ronchetti, il break di 8-0 che vale il 24-26 al 15’. La tripla di Marinò prova a suonare la sveglia per la Galvi che continua però a subire sempre tanto e troppo in fase difensiva, specie nei confronti personali tutti a favore di Cantù che dimostra di esser decisamente più “in palla”. Ziviani serve Quarta, che con 5 punti consecutivi fa volare il Gorla a +4; il solito Marinò è però pronto dalla distanza, ma grazie al canestro di Ronchetti si va alla pausa lunga sul 33-37 per i biancorossi.

Dagli spogliatoi Lissone prova a dettare legge con Collini (6 su 6 dal pitturato) che da solo riporta Lissone avanti grazie anche ai due liberi di Meroni per il 40-37 al 25’. Gli ospiti trovano ossigeno con Ziviani e la schiacciata di Quarta che rimescola tutte le carte in tavola. Nel finale, fallo tecnico alla panchina di casa che regala ai ragazzi di coach Borghi il libero per il 41-42 che chiude il terzo periodo.

Negli ultimi 10’, Fiorito si sblocca da tre e replica alla tripla di Caglio ma Arienti con 5 personali fa scappare il Gorla a +4 (46-50 al 35’). Marinò segna da sotto, Carpani finalizza in arresto e tiro dalla media, poi Ziviani e ancora Carpani dall’arco portano Cantù sul massimo vantaggio (48-57) a 2’33” dalla sirena. Fiorito da tre riavvicina Lissone ma l’inerzia e il controllo della gara sembra saldamente in mano a Cantù che segna con Ziviani solo uno dei due liberi a disposizione (51-58 a 1’05”). Ancora Fiorito insacca la tripla del -4 ma è troppo tardi anche per il fallo sistematico perché Ziviani dalla lunetta premia i canturini, che tornano alla vittoria dopo tre sconfitte consecutive con il punteggio finale di 55-60.

AP Galvi Lissone – Team ABC Gorlà Cantù 55 – 60 (20-16, 33-37, 41-42)

Lissone: Villa ne, Erba, Ruzzon 5, Collini 13, Meroni 4, Fiorito 10, Marino 15, Morandi 2, Aliprandi 2, Tedeschi 2, Ventura 4, De Piccoli ne. Coach: Fumagalli

Cantù: Arienti 9, Lanzi, Carpani 8, Ronchetti 7, Ballarate 3, Caglio 5, Quarta 7, Mirkovski, Ziviani 14, Bresolin ne, Olgiati 2, Scuratti 6. Coach Borghi

Arbitri: Faroni e Lera di Brescia.

Prossimo impegno domenica 26 gennaio ore 18 a Malnate contro Valceresio.

 
   
GALVI
Messa  zio-pizza  imamobili  logo-globo-express
 
logo FlowBurner Ok