2018 09 17-Banner100
Stampa

C GOLD, Soresina ancora tabù

on .

Campo di Soresina autentico tabù per i lissonesi che, dopo la sconfitta allo scadere contro Pizzighettone, riserva un'altra sconfitta di un punto (90—89) dopo un over time per una grande Galvi alla quale non riesce però l'impresa contro Giubertina. Davvero un peccato, era una occasione per scalare ulteriormente la classifica ma nonostante una partita superlativa dei ragazzi di coach Grassi (Gatti 21, Meregalli 20, Meroni 16) ancora questa volta gli episodi condannano i lissonesi che non concretizzano l'ultimo possesso nei pochi secondi da giocare, sia nei regolamentari che nell'over time.

La partita. Davvero di tutto il rispetto il roster dei cremonesi guidati da coach Sabbia che, neo promossi in C Gold, possono contare su gli ex Serie A Roberto Chiacig (anche nazionale italiana campione d'Europa 1999 e argento olimpico Atene 2004 per il 210 cm) e Roberto Cazzaniga ma devono ancora fare a meno del serbo Roljic, ai box per una fastidiosa infiammazione e arrivano da 4 vittorie consecutive.

Primo tempo molto equilibrato. I locali cercano di giocare a metà campo e di imporre lo strapotere fisico nel pitturato, lissonesi che giocano di rimessa e si esaltano nelle ripartenze ma concedono qualcosa in difesa, strappando comunque il 41 a 35 alla pausa lunga. Partita molto bella. Il Q3 si apre con le triple di Meregalli e Meroni che regalano il massimo vantaggio Lissone (37-47) ma il vantaggio è illusorio perché i locali si rifanno sotto grazie alle incursioni di Rappoccio e le triple di Maghet (7/18 nel T3) che giganteggia dall'arco per il 61-59 del 30'.

Ultimo quarto e ancora molto equilibrio ma la partita si eleva allo spettacolo grazie al Matteo Gatti show coi suoi 15 punti in serie al quale però risponde ancora Maghet implacabile da 3 con quattro triple in fila. La tripla di Giardini spinge la Galvi per il rush finale ma Del Sorbo impatta sull'80 pari. Nella manciata di secondi che precedono la sirena, la Galvi ha anche il match-ball ma la tripla di Meregalli, sporcata da un contatto dubbio, scheggia il ferro e over time.

Tedeschi apre in penetrazione le danze dei supplementari a favore dei lissonesi che rinunciano a lunghi di ruolo contro lo strapotere fisico a senso unico di Chiacig e punta su Meroni da 4 e Aliprandi da 5 per sfruttare le migliori percentuali dalla lunetta visto che gli avversari sono già in bonus. La partita cala gradualmente di ritmo e si gioca sempre più sugli episodi (l'unico libero sbagliato di Chiacig, viene fatto ripetere dagli arbitri per presunta invasione lissonese, alla fine conterà...) coi liberi di Del Sorbo e Massari che sembrano chiudere le ostilità (90-87) ma il guizzo di Meregalli in penetrazione con fallo subito fa 90 a 89 perché il libero esce e nel tentativo di recuperare la palla la guardia lissonese commette il suo quinto fallo. Due liberi di Massari che però incredibilmente fa 0/2. Time out Lissone e rimessa in attacco con 6" alla sirena. Giubertina difende e la penetrazione di Giardini si conclude con un nulla di fatto.

 
   
GALVI
Messa  zio-pizza  imamobili  logo-globo-express