Newbanner100
Stampa

C GOLD, la Galvi torna a sorridere

on .

CGold-ManerbioDopo un lungo “digiuno” durato 8 sconfitte consecutive la Galvi Lissone si sblocca con la quinta vittoria stagionale (la quarta in trasferta) sul campo del fanalino di coda Manerbio nel turno infrasettimanale valido per l’8° giornata di ritorno. Il punteggio finale è 62-77. Vittoria importante per i ragazzi di coach Bommartini (prima vittoria per il nuovo “head coach” made in APL) sia per la classifica, in ottica seconda fase sia, soprattutto, per il morale.

I cambiamenti delle ultime settimane devono essere ancora smaltiti, soprattutto la necessità di assestare nuovi equilibri, leadership ed intese legate al turn over complessivo di 6 giocatori (3 in entrata, 3 in uscita) e una nuova guida in panchina. I lissonesi giocano così una partita molto intensa e generosa e sono premiati nella positiva serata nel tiro (11/22 nel T3, ancora male il computo dei liberi, solo 8/21). Ancora tanti, troppi gli errori tra palle perse, specie per…  troppa precipitazione e qualche pericoloso calo di concentrazione che potrebbe costare caro. Ma la sensazione è che il gruppo stia trovando grande unità al proprio interno e abbia voglia di lottare per superare le fragilità e cambiare l’inerzia della nostra stagione. A questo punto stiamo giocando un campionato tutto nostro, al di là della classifica, che ci vede sì proiettati alla seconda fase play out ma con grande volontà di fare un finale di stagione positivo e, speriamo, in crescendo. Anche in ottica futura.

La partita. La Galvi parte molto bene sulle folate di Meroni e i canestri di Cogliati per un primo periodo tutto in discesa fino all’8-20 del 10’ puntellato dai canestri di Danelutti (anche da 3) e Squarcina. La manovra lissonese deve fare subito a meno di Gatti per leggero infortunio ma resta fluida e si assesta bene nonostante il press avversario.

Nel secondo quarto la musica non cambia con gli ospiti che si adeguano abbastanza ordinatamente ai continui cambi di difesa avversaria e colpiscono con uno Squarcina di qualità, macinando punti fino al massimo vantaggio (23-44) alla pausa lunga.

Al rientro in campo, si assiste al rientro dei padroni di casa che, mai domi, hanno la forza di giocarsi tutti i palloni e recuperano punti di distacco. La Galvi appare a tratti fragile ma la tripla del rientrante Gatti al ‘24 dà ossigeno e i lissonesi limitano i danni fino al 45-57 del 30’.

Due canestri di Danelutti contro la zona avversaria rimandano la Galvi nuovamente sul +20 ma la partita è sempre assolutamente viva. I padroni di casa sono duri a morire e nonostante abbiamo forse poca profondità nel nostro pitturato sono implacabili dalla lunga distanza che diventa terreno prospero per De Guzmann (4/7 nel T2, 5/7 nel T3, 5/6 nel TL per 28 punti totali) che piazza 4 triple nell’arco di 4 minuti. I lissonesi nonostante ancora qualche distrazione restano però uniti e chiudono sul 62-77 finale.

GoodBook Manerbio - AP Galvi Lissone 62-77 (8-20; 23-44; 47-57).

Manerbio: Atienza 2, Calasso 6, Rakic 13, Bonassi n.e., Natali n.e., Lazzari, Pisoni 7, Agazzi, Bettio, Brunelli 6, De Guzman 28. Coach: Lovino.

Lissone: Gatti 3, Morse n.e., Collini 8, Cogliati 8, Mladjenovic, Danelutti 12, Meroni 20, Squarcina 14, Morandi 5, Tedeschi, Meregalli 7. Coach Bommartini-Dante

Arbitri: Rusconi – Audino.

Prossimo impegno a Cremona contro la capolista Juvi sabato 27/1.
Palla a due ore 20.30
 
   
GALVI
logo-new-Messa  zio-pizza  imamobili  produce logo