Newbanner100
Stampa

C GOLD, buio totale

on .

CGold-Milano1958Purtroppo le parole sono a zero per la pesante sconfitta di questa sera, i ragazzi di coach Mazzali chiudono nel peggior dei modi la gara contro una coriacea Pallacanestro Milano che s’impone col punteggio finale di 66-39. A memoria, mai così pochi punti messi a segno in una gara senior della nostra prima squadra che “gioca”, di fatto solo i primi 10 minuti (16-16) prima di uscire definitivamente dalla partita senza più storia con i padroni di casa che giocheranno sul velluto fino alla sirena finale.

Pallacanestro Milano - AP Galvi Lissone 66-39 (16-16; 38-25; 56-34)

Pall. Milano: Perego 6, Cattaneo, Reali 7, Torricelli 10, Pezzati, Bertoglio 13, Torriani 14, Fusella, Ramenghi 10, Cattaneo Michele 6, Soldati, Candiloro. Coach Petitti.

Lissone: Gatti 7, Morse, Degrada 4, Collini 10, Mornati, Cogliati 2, Riva 3, Mladjenovic 5, Semplici n.e., Squarcina 2, Morandi, Tedeschi 4. Coach Mazzali.

Arbitri Riva e Robbiati.

Prossimo impegno per la Galvi a Lissone sabato 18 novembre contro Iseo. Palla a due ore 21.
Stampa

C GOLD, occasione persa

on .

cgold.cremonaOccasione persa per i ragazzi di coach Mazzali che non sfruttano le pesanti assenze (Bona, Belloni e Stagnati) tra i cremonesi bravi ad imporsi col risultato finale di 54-73 che permette loro di conservare il primato in classifica. Peccato, sebbene anche i lissonesi sono acciaccati e contano le assenze di Riva e Tedeschi e sono costretti allo stop dopo 3 vittorie consecutive. Partita dai due volti con Lissone protagonista nella prima parte di gara e JuVi, ben sostenuta da un nutrito tifo organizzato al seguito, dilagante nella seconda.

La Galvi azzanna infatti la partita con una partenza a razzo con Gatti sugli scudi e la tripla di Cogliati a mettere fieno in cascina ma non riesce tuttavia a concretizzare l’enorme mole di lavoro per via di qualche palla persa di troppo e qualche errore al tiro su buone scelte. Ne approfitta così la Ju.Vi. con Vacchelli che fa girare alla perfezione la squadra e accorci, nonostante Gorla e Ndyae a lungo in panchina per via dei 3 falli a testa e il tentativo di fuga lissonese firmato dai canestri di Mornati e Degrada (3/8 nel T2, 2/4 nel T3, 6/6 nel TL e 3 assist), fino al 31-28 alla pausa lunga.

Alla ripartenza, coach Mazzali deve far praticamente subito a meno di Cogliati per i postumi di una brutta botta ad inizio di Q2. I locali non riescono così più imprimere velocità alla manovra e poco a poco si spengono con Cremona che blinda la difesa e si esalta dalla lunga distanza. I lissonesi provano a restare aggrappati alla partita ma per gli ospiti è tutto facile con gara in discesa e mai più in discussione fino al massimo vantaggio e finale 54-73.

Occasione persa sì ma è necessario svoltare pagina e pensare subito al prossimo impegno. Forza ragazzi!

AP Galvi Lissone – Ferraroni Ju.Vi. Cremona 54-73 (17-9; 31-25; 46-55)

Lissone: Degrada 18, Collini 10, Mornati 3, Cogliati 3, Morandi 4, Gatti 9, Mladjenovic 5, Semplici n.e., Squarcina, Ferraresi n.e., Morse 2. Coach Mazzali.

Cremona: Fontana 9, Bozzetti, Bazzani 4, Cazzaniga 15, Ndiaye 17, Vacchelli 15, Gorla 5, Mantovani n.e., Basola 8. Coach Brotto.

Arbitri Baviera e Borgarino.

Prossimo impegno per la Galvi a Brugherio sabato 11 novembre contro Pallacanestro Milano. Palla a due ore 21.
 
   
GALVI
logo-new-Messa  zio-pizza  imamobili  produce logo