2018 09 17-Banner100
Stampa

PROMO F, play off alle porte

Un altro referto rosa sofferto per la Promo di Angelo Ventura strappato dopo una partita sostanzialmente punto a punto per più di tre quarti. Questa vittoria porta le Lissonesi ai play off anche se per avere la certezza matematica bisogna aspettare la partita di sabato prossimo contro Binzago. A Vimercate le nostre ragazze partono concentrate e determinate come non mai, sanno che le avversarie, in casa non hanno mai sfigurato, prima azione con tripla di Romano' più canestro di Jay Chiappelli ci portano ad un interessante 5 a 0, ma poi le avversarie mettono a posto a mira e recuperano, si finisce in sostanziale parità e la situazione con si sblocca per 35 lunghissimi minuti. Nel secondo Romano' rimedia una brutta botta in faccia che la mette fuori gioco per un po' ma per fortuna può ritornate in campo nel terzo perché il suo apporto sotto canestro si è rivelato fondamentale, 17 rimbalzi e 13 punti per lei a fine partita. Sugli spalti il nostro pubblico e numerosissimo e non smette un attimo di incitare le nostre ragazze che finalmente, a cinque minuti dalla fine si prendono il vantaggio che fa tirare il fiato a tutti i tifosi. Oltre all'ottima prestazione di Romano', da segnalare la buona prova di Jay Chiappelli e Parma e la generosità di Castelli, sfortunata in fase di realizzazione, ma sempre in campo per 40 minuti a recuperare palloni e a smistare assist alle compagne. Prossimo appuntamento sabato al Palafermi alle 19.30.

Dipo Vimercate - AP Galvi Lissone 38 - 44 (8-10/21-21/31-32) 

Castelli 4, Urbani, Maniezzi 2, E. Chiappelli 10, Sirtori, Barbiero, Romano' 13, Fagiani, Parma 10, S. Chiappelli 5, Arosio, Daniel. Coach Angelo Ventura, assistente Veronica Riva. 

Stampa

ESORDIENTI L1, momento sfortunato

Dopo la pausa lunga del KIT, conclusa con un bel sesto posto, i nostri piccoli atleti riprendono le schermaglie di campionato.

Ospiti della MiniOlimpia, regaliamo un buona prestazione che, tuttavia, non si concretizza nella vittoria.

Il primo quarto si gioca in estremo equilibrio, entrambe le contendenti non mollano un colpo e cercano sempre di ribattere al canestro avversario.

Seppur con basse percentuali, lo spettacolo offerto é molto divertente. (6-7)

La seconda frazione si apre con qualche difficoltà in piú per i Lissonesi. Accoppiamenti difensivi non facili da gestire e qualche attacco fuori luogo ci portano lentamente a rincorrere gli avversari.

Le percentuali si alzano, ma gli spazi per errori sono pochissimi e Milano ne approfitta chiudendo il primo tempo con un parziale di 21 a 13.

Alla pausa lunga siamo sotto 27 a 20, ma le sensazioni sono ottime. Siamo sul pezzo, stiamo lottando in difesa e costruendo in attacco.

La ripresa risulta essere la fotocopia della prima frazione in quanto a percentuali di tiro, ma é chiaro come i Blues siano su di giri e molto piú grintosi rispetto all'inizio.

Questo status mentale ci ha portato in dote molti palloni recuperati e contropiedi che, peró, non hanno avuto esito positivo. (5-8)

Divario leggermente rosicchiato, sotto di quattro lunghezze, crediamo davvero di portare a casa la partita.

Ma a pochi minuti dall'inizio del quarto periodo, arriva la doccia fredda offerta dai padroni di casa. Il divario di quattro punti é diventato, in pochi minuti, di quindici lunghezze.

Sfiduciati e a rischio tracollo, i blues hanno saputo ritrovare luciditá e grinta che ci hanno permesso di imbastire una rimonta.

Gli ultimi minuti di gara sono terreno di caccia lissonese, arrivati nuovamente a meno quattro e con diverse occasioni per ridurre ulteriormente il divario, proviamo a dare la zampata finale.

Ultimo assalto che non ha avuto l'esito sperato, Milano congela il risultato grazie a qualche tiro libero e una grossa distrazione degli ospiti nei secondi finali.

A tempo scaduto, MiniOlimpia vince 48 a 42 contro CAP Lissone.

Ennesima partita sfumata nei minuti finali o a causa di grossi errori in fase di conclusione, peccato... ma non facciamone un dramma. 

La prestazione é stata di livello, bravi ragazzi!

Stampa

PROMO F, che serata

Le ragazze di Angelo Ventura dovevano vincere e hanno compiuto un miracolo sull'ostico campo di Lesmo, facendo cadere Arcore dopo 17 vittorie consecutive. Le avversarie incappano in una giornata nera, soprattutto in fase realizzativa, ma non del tutto inaspettata visto che già la scorsa settimana avevano vinto soltanto di 7 punti con Bettola. Non è stata magari una partita bellissima, troppo nervosismo e errori a profusione da entrambe le parti, ma Lissone è partita in testa è non si è più fermata e ha meritato il referto rosa al 100%. Grande Romano' che ha messo in campo tutta la sua esperienza portando il forte centro avversario a commettere errori e falli. L'esperienza e la grinta di Veronica, le palle rubate da Castelli, le triple di Pensabene e di Sara Chiapelli, che non si ferma nemmeno con la tonsillite, sono le immagini di una serata indimenticabile. Da segnalare anche Irene Arosio, che nel momento di crisi massima di Lissone, quando le compagne non segnavano da molti minuti, mette a segno un canestro dall'angolo che fa tirare il fiato. Brave ragazze e ora bisogna guardare all'impegno del 7 aprile contro Vimercate, che a casa sua ha dato del filo a torcere a tutte le grandi.

PROSPORT ARCORE – AP GALVI LISSONE 38-46

(10-14/22-35/29-37/38-46)

Castelli 7, Urbani, Maniezzi, Chiappelli E. 2, Sirtori, Romano' 10, Pensabene 7, Fagiani 2, Parma 3, S. Chiappelli 11, Arosio 4, Daniel. Coach Angelo Ventura, assistente Veronica Riva.

 

 

Stampa

AQUILOTTI, buona Pasqua

Ospiti di giornata al PalaFermi i pari età della Masters Carate. Formazione che ci ha dato del filo da torcere nei precedenti incontri di campionato, si prevede una partita difficile.

La partita inizia molto in sordina, in un clima freddo che non rispecchia i canoni dei padroni di casa, fatichiamo molto ad alzare il ritmo e, come gli avversari, per molto tempo non buttiamo la palla nel canestro.

Solo nei minuti finali l'intensità decolla e diversi canestri aumentano le speranze di vittoria per entrambe le squadre.

E' Lissone a uscire vincitrice dalla prima frazione, 8 a 6 e vantaggio per i padroni di casa.

Stampa

U13, passa la capolista

Sabato pomeriggio impegnativo per i "piccoli" in casa APL, tra le mura amiche ospitiamo la squadra che sta primeggiando in questo girone Gold di Bergamo.

Blu Orobica si sta dimostrando una grande squadra, ben allenata che fa della prestanza atletica, fisica e sopratutto tecnica delle armi davvero micidiali in grado di mettere in difficoltà tutte le squadre incontrate fino a questo momento.

All'andata è stata una bella partita, finita con una sconfitta ma comunque giocata a testa alta per quasi 40' da parte dei Lissonesi, le speranze per un rivincita su quei canoni di pallacanestro sono buone.

Siamo in un ottimo periodo di forma, manchiamo ancora un po' di costanza su tutto l'incontro ma stiamo lavorando bene e i risultati si sono visti anche in questa partita.

 
   
GALVI
Messa  zio-pizza  imamobili  logo-globo-express