2018 09 17-Banner100
Stampa

ESORDIENTI L1, piove sul bagnato

2018-05-05-EsordientiPartita mattutina in quel di Lissone, ospiti al PalaFarè i primi della classe (imbattuti) di Malaspina. All'andata è stata un faticaccia.

Obbligo in questa gara di ritorno è vendere cara la pelle e impegnare il più possibile gli avversari.

La partita inizia nel migliore dei modi grazie al nostro gioco corale in attacco e a discrete azioni difensive che riescono ad arginare l'esuberanza atletica di alcuni avversari. Pur con qualche svista difensiva e qualche errore madornale in attacco chiudiamo sotto, solamente, 8 a 12.

Nel secondo quarto i ritmi si alzano ancora di più ed entrambe le formazioni devono faticare parecchio per arginare le iniziative individuali di alcuni avversari.

E' un botta e risposta divertente seppur drammatico che non permette mai ai padroni di casa di mettere il naso avanti. (15-13)

Rientrati dalla pausa lunga sul punteggio di 23 a 25, vogliamo più contropiede e gioco di squadra. Richieste esaudite a sprazzi, non facile visti i ritmi e il livello dell'avversario che ci ha impegnato fisicamente e mentalmente fino a questo momento.

Il terzo quarto sarà poco proficuo per entrambe le formazioni, tanti gli errori al tiro che hanno impedito uno spettacolo migliore. (6-9)

Entriamo nell'ultimo quarto sotto di cinque lunghezze e sappiamo bene come servirà tutta la pazienza del mondo per recuperare un punto alla volta, azione dopo azione.

Rispetto al secondo quarto, il carico offensivo è stato spartito tra diversi attori ed il gioco è risultato più imprevedibile per gli avversari. Pochi i contropiedi realizzati, ma tanti i canestri ottenuti con pura voglia e istinto che hanno fatto esplodere il PalaFarè.

Sotto di due lunghezze, acciuffiamo il pareggio a pochi secondi dalla fine e solo dopo avere sventato una rimessa avversaria vicino a canestro, possiamo prepararci per i tempi supplementari.

Ai supplementari le due squadre, visibilmente contratte e affaticate, non sono riuscite ad esprimere un gran gioco di squadra. Tanti gli errori e gli spaventi di perdere la partita, sono bastati due canestri totali a rimandare la valutazione finale ad un altro tempo supplementare. (2-2)

La spesa a livello fisico, ma soprattutto a livello mentale è stata enorme fino a questo momento e solo la squadra che saprà gestire meglio l'emotività e la stanchezza porterà a casa la partita.

Il punteggio al momento dell'ennesima palla a due dice, 47-47.

Entriamo nel sesto periodo motivati e veramente vogliosi di portare a casa la partita, fino a quel momento giocata bene e con attenzione. L'ultimo sforzo o l'ultimo quarto ci vede un po' in affanno all'inizio ma molto attenti e presenti nel finale, anche se arriva proprio nel finale la stoccata mortale che ci condanna ad un'altra sconfitta di pochi punti.

Dopo un piccola distrazione difensiva, seppur fatale, mandiamo in lunetta gli avversari con due tiri liberi e con due realizzazione si portano sul +3. A pochi secondi dalla fine cerchiamo di costruire un ultimo tiro, sperando in un fallo e canestro ma il desiderio si avvera solo in parte. In lunetta con due tiri liberi, possiamo solo segnare il primo e sbagliare il secondo per prendere il rimbalzo e cercare un canestro allo scadere.

Arrivati in lunetta, con la tensione a mille, non convertiamo nessuno dei due tiri, permettendo dunque alla partita di volgere al termine.

CAP - Malaspina: 51-54 dts (8-12)(15-13)(6-9)(16-11) - (2-2)(4-7)

Come possiamo rimproverarvi qualcosa, è impossibile... state facendo un ottimo lavoro ma in questo momento tutto gira nel modo sbagliato. Non molliamo, per nessun motivo, testa alta e continuare ad allenarsi per IMPARARE A GIOCARE.

Stampa

AQUILOTTI, al fotofinish

2018-05-05-AquilottiPer i piccoli Falchi è tempo di ultime trasferte di campionato; in attesa di andare a Cesate (Lunedì 7 Maggio), i nostri giovani hanno affrontato Varedo.

Sono sempre state partite difficili e solo nell'ultimo mese sono state anche combattutissime, merito del lavoro svolto in palestra in questi mesi. A Varedo mettiamo in scena un'altra partita con finale mozzafiato.

Dopo un avvio abbastanza in sordina per entrambe le squadre (2-2), la partita si è subito infuocata dal secondo quarto dove i lissonesi hanno vinto con due realizzazione dalla lunetta a fil di sirena. (5-4)

Nella terza frazione, dopo un ottimo avvio ci perdiamo parecchio e nei minuti finali di quarto rischiamo davvero grosso e permettiamo a Varedo di crearsi un sacco di occasioni per ribaltare il risultato, per fortuna scampato pericolo. (7-4)

Alla pausa lunga siamo in vantaggio e rassicurati dalla nostra posizione di "supremazia". Questo atteggiamento ci fa calare la guardia e permettiamo agli avversari, agguerriti e mai domi, di recuperare terreno. (2-10)

Sonora batosta nel quarto periodo e paure che si fanno vedere all'orizzonte di quinto periodo. Quarto povero di canestri ma ricco di errori. (2-2)

Arrivati all'ultimo atto, la prestazione finale sarà decisiva ai fini del risultato. Vincere o pareggiare comporta la chiusura dei giochi, mentre perdere potrebbe comportare sconfitta bruciante.

Negli ultimi sei minuti i nostri piccoli sono stati bravissimi a non perdere la testa, anzi, hanno alzato i ritmi e messo alle corde gli avversari. (15-6)

Vinciamo un'altra bella partita, intensa ed emozionante. Bravi bravi bravi!

Varedo - CAP: 10-14 (3 vinti, 2 pareggiati, 1 perso)

Stampa

U13, anche Lissone in regione

2018-05-04-U13Complimenti a Matteo Arosio per la convocazione con la selezione regionale 2005 della Lombardia.

Per l'atleta del vivaio lissonese sarà una ottima occasione per confrontarsi con i migliori prospetti della regione ed essere allenato da un allenatore del calibro di Guido Saibene.

Forza Matteo, APL/CAP fà il tifo per te.

Stampa

C GOLD, Galvi missione compiuta

2018 04 28-CGoldAP Galvi Lissone vince Gara3 conquistando serie (2-1) e salvezza dopo il 1° turno di play out sul campo “neutro” di via Tarra (PalaFarè non disponibile per una contemporanea manifestazione della Ginnastica). La prossima stagione sarà quindi la 10° consecutiva in C Gold (ex C1) per la nostra società.

E’ stata una serie play out per i lissonesi tutta in salita. Nei 120 minuti i ragazzi di coach Bommartini sprecano il jolly del fattore a campo a proprio favore con Le Bocce Erba che vince meritatamente con il punteggio di 43-56. L’inizio da incubo (0-10 e 2-15 nei primi 7 minuti) comprometterà inevitabilmente la gara di Collini e compagni che litigano con il canestro senza mai più agguantare i comaschi in fuga con almeno 4 punti di margine. Tutt’altra musica in Gara 2 dove i lissonesi arrivano a Erba con chiara voglia di rivincita e giocano una gara attenta e determinata, supportata da un buon apporto offensivo e da una difesa compatta che, nonostante qualche sussulto negli ultimi 120 secondi, riuscirà a tenere sempre a debita distanza Erba. In Gara 3 tutto relativamente facile nonostante la drammaticità della partita sia davvero percettibile sin dalla palla a due: i lissonesi costruiscono però il successo punto su punto (15-6 nel Q3) e con dominio al rimbalzo per un finale in controllo con gli ospiti costretti ad alzare bandiera bianca. Per loro sarà necessario un secondo turno play out (contro Cerro Maggiore) per conquistare la salvezza. Nell’altro turno di Play Out, Gallarate e Manerbio si sfideranno per non retrocedere in C Silver.

 
   
GALVI
Messa  zio-pizza  imamobili  logo-globo-express