Archivio 2015/16

Stampa

C GOLD, ANCORA NON CI SIAMO

on .

Seconda sconfitta consecutiva per la Galvi Lissone che al PalaFarè cede il passo anche al Cistellum Cislago: alla sirena il risultato finale è 66-87. Rispetto alla brutta partita di 3 giorni fa c’è stata l’attesa reazione da parte dei ragazzi di coach Mazzali che pagano tuttavia ancora il cattivo momento e le precarie condizioni di parecchi giocatori, ahinoi, non al meglio.

Ne approfitta così Cislago che suggella il successo grazie ad una strepitosa serata al tiro con i cecchini varesini autori di un 14/30 nel T3 (47%!) ma anche nel computo complessivo dei rimbalzi (36-44). Per i lissonesi è ora necessario un grande sforzo per rimettersi pazientemente sulla strada giusta e ricaricare le energie in vista di un calendario quasi proibitivo che ci attende a partire dalla prossima trasferta a Lierna per la prima di ritorno.

La partita. Palla a due e Collini si “scaviglia”. Sembra vederci benissimo la sfortuna che colpisce il lungo lissonese costretto ad abbandonare il campo dopo pochissimi secondi. Al suo posto Mladjevovic che giocherà altri 5 minuti di buona personalità prima di lasciare il posto a Medolago con la Galvi che passa ad un quintetto basso con Squarcina unico lungo. I lissonesi appaiono però molto impacciati con Formentini e Viganò (ancora non al top durante la settimana per i problemi rispettivamente a schiena e ginocchio) e Donadoni (influenza) e Squarcina che fatica ad entrare in ritmo. Cislago invece parte benissimo (due triple in fila), s’impossessa della partita e dilaga fino al 15-30 del 10’.

Ad inizio di secondo quarto l’ingresso di Banchelli (sua l’unica tripla lissonese sui 17 tentativi) porta subito energia per la manovra lissonese che riesce finalmente a prendere le misure in difesa e a colpire in contropiede con le rapide ripartenze guidate da Formentini e finalizzate da Donadoni e Medolago. Lissone conquista così margine e centimetri e chiude un quarto tutto di marca locale con capitan Cattaneo per Cislago che firma la tripla che porterà al 42-43 della pausa lunga.

Il terzo periodo si apre ancora con due triple di Roppo e Ponchiroli per Cislago ma nonostante ciò la gara si attesta su un sostanziale equilibrio fino al 44-49 al 25’. Lissone però cala presto di intensità, la difesa ospite collassa in area e non ha la lucidità nel trovare i tiri sugli scarichi e realizza la miseria di soli 6 punti facendo inoltre già i conti con i 4 falli già a carico di Donadoni e Collini. Per Cislago che invece viaggia a mille è un gioco da ragazzi controllare la gara e si esalta con la tripla dell’eterno De Piccoli che firma dalla lunga distanza il break che vale il 50-60 del 30’.

Nell’ultimo quarto, i lissonesi non hanno la forza di rimettere in piedi la partita, ne approfitta ancora Cislago che dilaga (altre 5 triple) con i lissonesi che chiudono con altri preziosi minuti in campo per Grimoldi, Banchelli, Mladjenovic e Ventura tutti a punti.  

Galvi Lissone – Cistellum Cislago 66-87 (15-30; 42-43; 50-60)

Lissone: Banchelli 5, Medolago 13, Donadoni 13, Collini 3, Viganò 4, Grimoldi 2, Formentini 11, Mladjenovic 6, Ruzzon 4, Squarcina 3, Corbetta, Ventura 2. Coach Mazzali

Cislago: Parietti 14, Bigoni, Saibene 6, Roppo 18, De Piccoli 3, Bertoglio 16, Eriforio 4, Cattaneo 17, Ponchiroli 9, Ceriani. Coach Sassi.

Arbitri: Grandi e Di Deo.

Prossima partita a Lierna, sabato 16 gennaio. Palla a due ore 21,15.