2018 09 17-Banner100

Archivio 2015/16

Stampa

C GOLD: TANTO CARBONE

on .

 

La Befana porta solo carbone ai ragazzi di coach Mazzali che compiono un brusco passo indietro nella prima trasferta del 2016: al PalaFalck la Metalgalvano Posal Sesto si impone per 87-57. Si ferma così a cinque la striscia di vittorie per la Galvi che sbaglia completamente partita e approccio mentale, giocando di fatto solo 4 (i primi) minuti. La sconfitta dei lissonesi passa tutta dalla pessima ed inconsistenza attitudine difensiva che ha fatto la nostra fortuna negli ultimi due mesi e dalle impietose percentuali al tiro (12/24 al TL e, addirittura, 1/17 al T3) per contrastare la bella e corale prova dei padroni di casa, al loro primo referto rosa sul proprio parquet. Per i lissonesi ora, un bel bagno di umiltà, prima di ritrovarsi subito domani giovedì in palestra per recuperare energie e forza mentale in vista del prossimo delicato impegno contro Cislago che sabato 9 chiuderà il girone di andata.

La partita. La partita della Galvi dura praticamente 4 minuti, i primi, con capitan Formentini totalmente bloccato negli ultimi tre giorni e fino a pochissime ore della partita per la schiena, stoicamente presente nello starting five. I lissonesi partono a razzo (4-10 al 5’) ma il divario potrebbe essere addirittura maggiore se avessimo approfittato delle incertezze ed errori locali. I nostri ragazzi peccano forse così di presunzione, pensando di aver già vinto e la partita si conclude qui. La Posal prende infatti coraggio e trascinata da Cogliati e dai punti di Grassi piazza il contro break che cambia radicalmente l’inerzia della gara. La tripla nel finale di Cantarin suggella la vittoria del primo quarto con Lissone sempre più impacciata e pericolosa solo dal pitturato con Collini (21-17 al 10’).

La seconda frazione è una sinfonia per i ragazzi di coach Sacchi che si adeguano benissimo sul pick and roll ospite e grazie a micidiali ripartenze bucano l’inerme difesa lissonese che pone troppa poca resistenza anche e soprattutto nelle responsabilità individuali di contenere gli uno contro uno. Al 15’ i padroni di casa sono così già avanti per 32-22, si aspetta la reazione della Galvi ma è ancora Sesto a fare la partita con Cogliati (due triple consecutive) mattatore per il 47-30 della pausa lunga.

Alla ripresa, Posal sfrutta subito una palla persa lissonese e con Malberti fissa il massimo vantaggio (49-30) della gara. La reazione di orgoglio dei lissonesi arriva, conquistando centimetri e ritmo della partita per il contro break (4-18) che vale il 53-48 del 28’ con Squarcina che ha nelle mani la tripla del possibile  -2 ma il ferro respinge. Ma come se la lezione non fosse già bastata, i lissonesi crollano nuovamente di concentrazione e subiscono il break avversario (5-0) che nel finale di quarto ristabilisce le distanze (58-48 al 30’).

Il quarto quarto Lissone si spegne e scompare, segna la miseria di un solo punto per il tecnico sanzionato per proteste a coach Sacchi nel mini break tra le due frazioni e Gurioli e compagni con l’indimenticato ex Perego (classe 1971!!!) dilagano a suon di triple (11/35 complessivo di squadra) con punti della bandiera firmati da Grimoldi e Medolago nel finale.

Davvero pessima la nostra prova, ora occorre ripartire subito e con grande determinazione. Forza ragazzi!

Metalgalvano Posal Sesto - Galvi Lissone 87-57 (21-17; 47-30; 58-48)

Sesto: Perego 8, Livolsi 3, Cogliati 17, Fabbricotti 2, Cantarin 16, Grassi 8, Darwish 2, Terzi, Malberti 10, Gurioli 18, Clemente 3, Ruzzon. Coach Sacchi.

Lissone: Banchelli 1, Medolago 10, Donadoni 2, Collini 15, Viganò 5, Grimoldi 2, Formentini 10, Mladjenovic, Ruzzon, Squarcina 13, Corbetta 2, Ventura. Coach Mazzali

Arbitri: Sironi  e Piccardi

Prossima partita al PalaFarè contro Cislago, sabato 9 gennaio. Palla a due ore 21. 

 
   
GALVI
Messa  zio-pizza  imamobili  logo-globo-express
 
logo FlowBurner Ok