Newbanner100

Archivio 2014/15

Stampa

SERIE C: COCOON SCONFITTA, VICENZA IN SERIE B

on .

Cocoon Lissone perde lo spareggio promozione con la Banca Popolare Vicenza Pallacanestro Vicenza che si impone sul neutro di San Vincenzo (LI) con il risultato finale di 64-53. Per la seconda volta consecutiva il sogno della Serie B si infrange all’ultimo atto della stagione che ha visto, ancora una volta, i ragazzi di coach Mazzali protagonisti fino all’ultimo con la seconda finale consecutiva giocata.

La partita. Purtroppo la gara per i lissonesi parte subito male con una incredibile serie di errori in fase di realizzazione che non argina la fuga dei vicentini già sul 22-9 al 10’. La Cocoon tarda anche nella seconda frazione ad entrare in partita con i veneti che impongo la propria supremazia con il blocco lunghi guidato da Mussolin e dall’all-around Andrea Campiello e traggono addendi sia con Umberto Campiello dal pitturato (alla fine 9/16 nel T2 con 2/2 ai liberi) sia grazie alle ripartenze di Seganfreddo. Per contro, i lissonesi continuano a segnare con il contagocce e nulla può la zona chiamata da coach Mazzali con Vicenza che potrebbe anche dilagare rispetto al break di 17-9 della seconda frazione che manda le squadre negli spogliatoi “sauna” del Pala Giovani sul 39-18.

Nella ripresa Vicenza tocca pure il massimo vantaggio (46-24) al 24’ e forse cala di intensità, ne approfitta la Cocoon che rosicchia punti per una silenziosa rimonta fino alla tripla di Cacciani che, allo scadere, fissa il 52-38 (30’).

La timida inversione di inerzia spinge i lissonesi ad una reazione d’orgoglio che punisce l’empasse veneta con la lunga rimonta fino al 54-49 firmato da Collini con azione personale dal post basso. Lissone avrebbe pure nelle mani la palla per accorciare ulteriormente ma i tiri di Danelutti dall’area e Cacciani da 3 punti vengono respinti dal ferro, non sbaglia invece Mussolin per Vicenza che prima fa solo 1/2 ai liberi ma poi trova il canestro dalla media che spinge Vicenza sul 57-49 a 3 soli minuti e mezzo dalla sirena. Gli ultimi minuti sono una lenta agonia per Formentini e compagni che allungano la difesa a tutto campo ma Vicenza controlla senza troppi affanni, tenendo a debita distanza la rincorsa ospite fino al 64-53 della sirena. Vince Vicenza con merito (congratulazioni!) che festeggia con i propri tifosi, ai lissonesi il rammarico di non aver giocato i primi due quarti.

Banca Popolare Vicenza Pall. Vicenza – Cocoon Lissone 64-53

Vicenza: Benassi 8, Canilli n.e., Tisato, De Nicolao 2, Seganfreddo 11, Bozhensky 3, Teso, Mussolin 12, U. Campiello 20, A. Campiello 8. Coach Deanesi.

Lissone: Mladjenovic n.e., Ballarate 8, Collini 7, Donadoni, Meroni 6, Formentini 6, Cacciani 15, Danelutti 9, Ruzzon n.e., Squarcina 2. Coach Mazzali.

Arbitri: Savignano di Solofra (AV) e Berger di Savigliano (CN).

Il quadro finale delle Finali in sede unica a San Vincenzo:

Vicenza – Lissone 64-53;

Sarno – Campi 54-76

Saronno – Trecate 43-55

Imola – Scafati 56-66.

Promosse in serie B: Vicenza, Campi, Trecate e Scafati.

Titoli di coda dunque per questa stagione, la sesta in serie “C1”. Un grazie infinito a tutti coloro ci hanno fino a qui sostenuto, in particolare ai tifosi (oltre 40 presenti anche a San Vincenzo) che da sempre ci sostengono e, siamo sicuri, ci continueranno a sostenere. Un grazie anche a coach Mazzali, a tutto lo staff e a tutti i giocatori che hanno condotto ancora una volta una stagione più che positiva, peccato solo per la mancata gioia finale che noi tutti volevamo.

Nelle prossime settimane la Società definirà programmi e assetti per la prossima stagione, stay tuned.

 
   
GALVI
logo-new-Messa  zio-pizza  imamobili  produce logo