Archivio 2014/15

Stampa

SERIE C, PROVA DI FORZA COCOON: GORDON BATTUTA

on .

Nuovo successo per la Cocoon Lissone che batte tra le mura amiche la Nuova Pallacanestro Gordon Olginate: al PalaFarè il punteggio finale è 75-70. La vittoria degli uomini di coach Mazzali  ci regala così altri due punti per la rincorsa ai 5 posti validi per la poule promozione con “gruppetto” delle quinte (Milano3, Iseo e Calolziocorte) staccate ora di 4 punti a 4 giornate dalla fine. Match equilibrato per tutti i primi 30 minuti ma il colpo di reni nell’ultimo quarto dei lissonesi è stato fattore fondamentale per la conquista dell’ultima frazione di gioco (24-17).

La partita. Partono meglio gli ospiti (4-9) al 5’ con lissonesi (out Donadoni per problemi muscolari) che litigano con il ferro ma il piano partita sembra funzionare, con rotazioni dalla panchina anticipate (subito Meroni al 6’ al posto di capitan Formentini) e la Cocoon sulla spinta di Squarcina e un sempre pericoloso Danelutti rispondono colpo su colpo ai dardi di Riva (alla fine il migliore tra i suoi con 11/19 nel T2, 5 rimbalzi e 8 falli subiti) e Andrea Casati, con Cacciani che in arresto e tiro fissa però il provvisorio 14-15 del 10’.

La seconda frazione vede un leggero predominio dei lissonesi che piazzano subito il break che vale il sorpasso grazie alla tripla di Ruzzon che si ripeterà da lì a poco con due liberi per il 23-20 del 15’. Nonostante il buon impatto sulla gara di Colini dal pitturato, possono costare caro ai lissonesi qualche calo di concentrazione di troppo che spianano alla Gordon il controsorpasso con Simone Casati e Beretta fino al 27-33 a 1 dalla fine. Per nostra fortuna però Cacciani dalla lunga distanza (alla fine 4/5 nel TL, 3/6 nel T2, 5/7 nel T3, 1 assist, 1 stoppata e 5 rimbalzi), Formentini dal libero e ancora Danelutti dal pitturato impattano per il 33-33 alla pausa lunga.

Equilibrio che prosegue per tutto il terzo quarto con Olginate che tenta la fuga grazie al break personale di Simone Casati ma la Cocoon sale gradualmente di intensità difensiva con la premiata ditta Formentini – Ballarate che si rende protagonista in un paio di recuperi e successivi contropiedi e, ancora, Cacciani dal pitturato, ci tengono in scia fino al 51-53 del 30’.

Nell’ultimo quarto sale definitivamente in cattedra Cacciani che trova la via del canestro grazie a tre triple che condizioneranno l’esito dell’incontro. L’inerzia della gara propende ora tutta a favore dei lissonesi il cui capitano Formentini si esalta in situazioni di penetrazione ed arresto e tiro che valgono il 64-55 a 5 dalla fine, con gli ospiti che perdono Zambelli per infortunio e la luce sembra spegnersi. Nel finale, con entrambe le formazioni che perdono pedine importanti (Squarcina per Lissone, Beretta e Simone Casati per Olginate), un paio di sbavature potrebbero costare caro ai lissonesi che si dimostrano tuttavia più determinati per la vittoria finale messa in cassaforte dai liberi di Danelutti (sempre pericoloso e performante la sua prova con il 5/12 dal campo, 8 rimbalzi e 6 falli subiti, peccato per il 2/6 nel TL) e Ballarate sul ricorso al fallo sistematico ospite.

Cocoon Lissone – Gordon Olginate 75-70 (14-15; 33-33; 51-53)

Lissone: Grimoldi n.e., Ballarate 9, Collini 6, Banchelli n.e., meroni 4. Formentini 8, Cacciani 25, Danelutti 12, Ruzzon 5, Squarcina 6. Coach Mazzali.

Olginate: Zambelli 3, Penci, Pogliaghi n.e., Verlato, Tavola 7, Luca Casati, Lanzani 4, Beretta 4, Riva 24, Andrea Casati 11, Simone Casati 17. Coach Tritto.

Arbitri: Mignogna e Marzulli.

Prossimo impegno per la Cocoon a Valceresio, sabato 21 marzo con palla a due alle ore 21.