Newbanner100

Archivio 2013/14

Stampa

FINALE DNC: COCOON AL CARDIOPALMA, VITTORIA ALL'OVERTIME

on .

GRUPP
Vinto gara 1. Questa la notizia più bella al termine di una gara spettacolare, ricca di emozioni, con risvolti incredibili per tutti e i 45 minuti. Già, è servito anche un over time alla Cocoon per vincere con i denti e con il cuore la gara, sfruttando così al meglio il fattore campo ed affrontare la trasferta di Crema (mercoledì 28 alle ore 21) con l’1-0 in tasca. Il risultato finale è stato di 85-84.

Per il sesto sabato consecutivo, il PalaFarè si accende e si anima di quasi 500 spettatori, la più bella cornice per il sogno chiamato Finale. E comunque vada, per gli annali il risultato di questa sera sarà il miglior risultato di sempre della storia APL (quattro anni fa la Finale DNC con Villafranca si chiuse 0-2).

La partita. Parte molto meglio la Erogasmet Crema (0-8 al 2’ e 5-15 al 5’) ma qui inizia il lungo sorpasso lissonese grazie alle bombe di uno stratosferico Ballarate (subito autore di 13 punti e 33 alle fine) e, ancora, Viganò che allo scadere del 10’ segna la tripla del provvidenziale 23-25. Ma ci sarà ancora lo zampino di Formentini (alla fine 15 punti e ben 7 assist) a trascinare i suoi all'inseguimento, subito concluso con la tripla di Cacciani, partito nuovamente dalla panchina, per il 26-25 dell'11' per un secondo quarto tutto a favore dei lissonesi che girano all'intervallo lungo sul 45-38.

Nella ripresa la Cocoon non ha però mai la forza di chiudere la partita che, perde quasi subito dopo l’intervallo Meroni toccato duro sul solito ginocchio. Il vantaggio per gli uomini di Mazzali è mediamente di 5-6 punti ma Crema, nonostante sia più carica di falli, sfrutta al meglio le calanti percentuali dei lissonesi a disagio dinnanzi le alchimie difensive ordinate da coach Galli, senza mollare mai. Fino alla fine.

A soli 45” dalla sirena la partita torna così in parità (68-68) grazie a due liberi di Degli Agosti ma cinque liberi (su 6) di Ballarate sembra regalare la partita ai lissonesi. Sembra. Sul 73 a 68 a -8’39” con partita virtualmente vinta e festeggiamenti troppo precoci, i lissonesi concedono ingenuamente a Galliazzo un velocissimo coast to coast a cui segue, complice un clamoroso pasticcio sulla rimessa da fondo dei lissonesi (non ravvisato un fallo su Squarcina, toccato al di là della linea di fondo) il recupero con palla arpionata e scagliata da quasi 9 metri che vale il 73 pari.

Time out lissonese ma dalla metà campo avversaria il buon tiro di Ballarate si ferma sul ferro. La partita sembrava vinta, l’over time appare come una doccia ghiacciata per i lissonesi e per tutto il pubblico, eccezion fatta per la nutrita rappresentanza cremasca che esulta incredula.

Nel supplementare parte inevitabilmente meglio Crema che ha dalla sua tutta l’inerzia della partita che sembra vinta al 43’ e spiccioli con il cronometro che segna +6 per gli ospiti. I lissonesi sembrano definitivamente sconfitti ma, ancora una volta, questo splendido gruppo ha la forza e la determinazione di rimanere unito nel momento di massima difficoltà. Sul campo, Cacciani si esalta nel gioco personale che vale tre punti e, ancora Radaelli dalla media distanza, siglano un nuovo finale punto a punto. Sanguinose ora due palle perse degli ospiti rispettivamente con Galliazzo (passi) e Tagliaferri (out dal campo) dai cui sviluppi scaturiranno ben 4 liberi in fila di Ballarate a -6” dalla sirena firma il 2/2 che vale il +1 (85-84) con Crema che tenta il tiro della disperazione con Cardellini (corto).

Cocoon Lissone – Erogasmet Crema 85-84 (23-25, 45-38, 60-52, 73-73)

Lissone: Radaelli 10, Ballarate 33, Donadoni 4, Viganò 3, Meroni, Formentini 15, Danelutti 2, Orsenigo, Squarcina 6, Cacciani 12. Coach Mazzali

Crema: Denti 1, Galiazzo 28, Anzivino 7, Cardellini 20, Colnago 10, Tagliaferri, Dedda, Rambaldi 12, Persico 4, Degli Agosti 2. Coach Galli

Arbitri: Cassiano e Marziali di Roma

Gara 2 è un match game per la Cocoon. Si gioca mercoledì 28 maggio alle ore 21 a Crema, alla palestra di via Pandino.

 
   
GALVI
logo-new-Messa  zio-pizza  imamobili  produce logo