2018 09 17-Banner100

Archivio 2012/13

Stampa

Sfiorata l'impresa a Montichiari

on .

Va davvero molto vicina alla vittoria la squadra di coach Mazzali, che cede solo nel finale per 75-72 al PalaGeorge di Montichiari. Buona prestazione collettiva per la Cocoon, che riesce a risalire dal -15 di inizio terzo quarto, ma nel finale paga le cattive percentuali dalla lunga distanza (6/25 da tre) e la maggior esperienza dei padroni di casa. Tolto l’amaro in bocca, visto che potevamo compiere una vera e propria impresa, rimane però la soddisfazione e la consapevolezza per una partita super disputata dai nostri ragazzi.

La Partita: Montichiari è senza Accini e Minessi (entrambi però sostituiti dalla dirigenza monteclarense), mentre per Lissone (oltre a Cassanmagnago non convocato) manca anche Giorgio Bellotti (fermato in settimana da un problema alla caviglia e in panchina per onore di firma). A queste due importanti defezioni si aggiunge Viganò, k.o. pochi secondi dopo la palla a due. Il classe ’93 timbra, infatti, i nostri primi due punti con un jumper dall’angolo, ma nella caduta si scaviglia e deve dire addio alla partita. Nel primo quarto i padroni di casa riescono a condurre con relativa facilità: in attacco mostrano tutto il proprio talento segnando canestri da fuori con Pagliari (18 con 6/10 al tiro alla fine) e Filattiera (11 punti), mentre in difesa, complice un arbitraggio alquanto permissivo, a difendere in modo aggressivo sulle nostre penetrazioni. Il quarto finisce sul 30-18 e anche ad inizio della seconda frazione la musica non sembra cambiare. Lissone riesce a difendere bene, ma con dei canestri di talento i padroni di casa non ci permettono di rientrare in partita. Il nostro attacco è ancora fluido e riusciamo a trovare diversi canestri con Formentini (17 pts e 9 falli subiti) che ci permettono di rimanere in partita (46-33), nonostante un metro arbitrale certamente non favorevole alla squadra ospite (17 a 6 i liberi tentati nella prima metà). Dagli spogliatoi esce però un’altra Cocoon: il parziale di 6-0, dato dalle triple di Meroni e Radaelli mette paura a Montichiari, che in tutta la terza frazione sembrerà nella metàcampo offensiva perlomeno confusa. Sottocanestro Radaelli e Danelutti continuano a dettar legge (16 punti e 7 rimbalzi a testa), mentre Formentini dà ai padroni di casa un altro parziale di 5-0 con due sue invenzioni. Meroni si dimostra attento sia in regia (solo 3 perse) che a rimbalzo (8, migliore della squadra) e in difesa, dove, ancora una volta, riesce a limitare la principale bocca da fuoco ospite. Stavolta è il turno di Alessandro Infanti: un passato, nemmeno remoto (gli ultimi due anni ha giocato ad Avellino), in serie A e oggi 38% dal campo e 5 palle perse a causa della asfissiante difesa del nostro giovane playmaker. Con un canestro di Danelutti abbiamo il primo sorpasso sul 56-54, vantaggio che riusciamo a tenere fino alla fine del quarto (58-59). Per la capolista la partita si fa quindi complicata, ma riescono sicuramente ad aumentare l’intensità difensiva per ottenere la decima vittoria consecutiva. In attacco è il veterano Marchetti con 5 punti in fila a farli tornare avanti (65-61 al 34’), ma grazie alle iniziative di Pietrobon (ottima prestazione con 6 punti a tabellone) e Galimberti (4 pts e tanta lucidità in cabina di regia) torniamo a contatto. L’under  Bonetta  (14 in 25 minuti) sembra chiudere la partita sul 71-65 del 38’ ma Lissone dà un altro parziale di 6-0 che porta la partita sul 71-71. Pagliari segna da due punti, mentre dall’altra parte Formentini fa solo 1/2  ai tiri liberi. La palla torna a Montichiari con 35 secondi alla fine, ma l’evidente infrazione di passi di Infanti viene premiata dal duo arbitrale con due tiri liberi. “Ball don’t lie” direbbero in NBA ed infatti l’ex Avellino dalla lunetta fa 0/2. Si torna in attacco ma la tripla, pulita e con spazio, di Luca Radaelli viene sputata dal ferro. Il rimbalzo è di Marchetti che, dopo fallo sistematico, fa 2/2. Con 4 secondi alla fine, sul 75-72, la preghiera da tre punti di Formentini per il pari non raggiunge nemmeno il ferro.

Contadi Castaldi Montichiari-Cocoon Lissone 75-72 (30-18,16-15,12-26,17-13)

Contadi Castaldi: Filattiera 11, Tanfoglio, Infanti 16, Bonetta 14, Pagliari 18, Zanella 6, Marchetti 8, Cissè 2, Cucchi, Cobelli ne. All.re: Alfredo Foschetti

Cocoon: Galimberti 4, Radaelli 16, Mungiovì, Pietrobon 6, Viganò 2, Meroni 8, Formentini 17, Orsenigo 3, Danelutti 16, Bellotti ne. All.re: Max Mazzali

 
   
GALVI
Messa  zio-pizza  imamobili  logo-globo-express
 
logo FlowBurner Ok