2018 09 17-Banner100

Archivio 2012/13

Stampa

DNC, Bernareggio rimonta e vince al PalaFarè

on .

Sconfitta casalinga per la Cocoon Lissone di Coach Mazzali che viene trafitta nel 64-66 dalla Tessilform Bernareggio. Non è sufficiente il 64-58 (con palla in mano) quando mancano circa 2 minuti dal termine: qualche disattenzione lissonese permette agli ospiti di rimontare con un fulmineo 8-0 e di portarsi a casa i due punti. Vittoria ininfluente per la Tessilform (già eliminata da tutti i giochi playoff da tre giornate), mentre la Cocoon, a causa della sconfitta, retrocede di ben 2 posizioni sulla griglia playoff. Terminiamo, infatti, la stagione al sesto posto (in compagnia di Pisogne e MilanoTre) ma, a causa della classifica avulsa, ci dobbiamo accontentare dell’ottavo posto, che equivale al settimo posto in griglia playoff. Primo turno della post season sarà contro l’Mg.Kvis Piadena, con gara 1 sabato 4 in casa loro.

 

La Partita: Assenti per Bernareggio i playmaker Bardotti e Perego, Coach Mazzali deve invece rinunciare a Galimberti, ancora out per un problema alla spalla. Lissone parte sicuramente meglio: Danelutti recupera e schiaccia durante la prima azione e sembra prevedere un tranquillo controllo della partita. Da sotto Radaelli timbra il +8 del quinto minuto (13-5), ma dopo il time out di Coach Pilotti gli ospiti trovano un 3/4 dalla lunetta con Corti. I Reds hanno parecchi problemi al tiro nella prima frazione (2/15 per uno scarno 13 %) ma riescono a rimanere aggrappati al match coi punti dalla lunetta (8/11) e complici i due falli anticipati di Danelutti, fin lì mattatore del match. 5 punti di Pietrobon ci regalano il più 11 (19-8), ma l’ala Delle Donne (assente all’andata) risponde con 5 punti per il 19-13 di fine primo quarto. Nella seconda frazione i Reds partono forte: 9-0 di parziale (quindi 14-0 a cavallo dei quarti) che vale il 19-22 e il primo vantaggio ospite del match. Formentini dalla media rompe il parziale, ma la Tessilform sta ancora avanti (23-28 col tiro dalla media di Taborelli). Una tripla a testa per Pietrobon e Meroni (che commette però il terzo fallo personale) ci riportano sopra e ci permettono di andare all’intervallo avanti 32-31. Un Guy Kaho scatenato (7 punti nel quarto) permette ai Reds di rimanere a contatto anche nel terzo quarto, quando iniziano ad affiorare per la squadra di coach Mazzali i problemi nel tiro da fuori (0/3 nel quarto, 1/9 totale nel secondo tempo) con la 2-3 bernareggese (proposta per tutti e 40 minuti) a creare qualche grattacapo a Formentini e compagni. Con energia riusciamo però ad andare lo stesso avanti (45-40 dopo 4 punti di Bellotti), ma i primi canestri dal campo di Cacciavillani (4 pti in fila) e il quarto fallo di Meroni riportano gli ospiti a contatto. Un jumper di Pietrobon (ottimo con 19 pti e 3/6 da tre) è però pareggiato da una tripla sulla sirena del solito Delle Donne (partita molto solida dell’emiliano con 15 pti e 6 rim) per il 47-47 con cui si inizia l’ultimo quarto. Bernareggio approccia meglio: la tripla di Cogliati e due liberi del giovane Buzzini valgono il +5, ma Lissone caccia un parziale di 10-0 con due punti di Danelutti (+14 in plus minus, migliore dei nostri), 5 punti di Pietrobon e un gioco da tre punti di Radaelli. È proprio Rada (18 di valutazione, nonostante un sanguinoso 0/5 da tre) con un altro gioco da tre e con due liberi, a riportarci avanti 62-58. Nell’azione successiva, Meroni ruba palla e Delle Donne commette fallo antisportivo. Il nostro play fa 2/2 dalla lunetta e siamo +6 (64-58) con palla in mano e 2 minuti sul cronometro. Sembra fatta, ma una persa di Pietrobon regala due punti in contropiede a Cacciavillani. Radaelli sbaglia da tre, mentre Kaho segna dai 6.75 un tiro molto forzato. Meroni perde palla, ma Kaho non ne approfitta e Lissone riesce a trovare un buon tiro, ma il jumper di Pietrobon è letteralmente sputato dal ferro. Con 20 secondi sul cronometro Bernareggio ha l’ultimo tiro e gli arbitri sanzionano un (discutibile) fallo di Danelutti (il quinto) su Cacciavillani. Il bomber ospite fa 2/2, porta i suoi avanti 64-65 e Lissone ha l’ultimo tiro con una decina di secondi dal termine. Formentini però perde palla e Delle Donne, dopo fallo sistematico di Meroni, fa 1/2 dalla lunetta e ci lascia con 4 secondi alla fine. La tripla di Radaelli, peraltro segnata, arriva però indiscutibilmente troppo tardi e Bernareggio può festeggiare.

Cocoon Lissone 64-66 Tessilform Bernareggio (19-13,13-18,15-16,17-19)

Cocoon: Galimberti ne, Radaelli 14, Mungiovì 2, Pietrobon 19, Viganò, Meroni 8, Formentini 6, Orsenigo 2, Danelutti 9, Bellotti 4. Allenatore: Max Mazzali

Tessilform: Buzzini 2, Motta ne, Cacciavillani 16, Farinatti ne, Cogliati 8, Waldner, Corti 7, Delle Donne 15, Kaho 12, Taborelli 6. Allenatore: Alessandro Pilotti

Purtroppo, come detto, la debaclè ci costa il sesto posto in solitaria in classifica e, quindi, un miglior posizionamento sulla griglia playoff. Salutate Bergamo, Bernareggio e Cittadella, ufficialmente in vacanza, non ci rimane che archiviare una sconfitta senza dubbio dolorosa (anche per come è arrivata), ma che non cambia di una virgola il giudizio sull’ottima regular season dei ragazzi di coach Mazzali. Un sesto posto (con Pisogne e MilanoTre), un record di 14-12 (7-6 sia all’andata che al ritorno e sia in casa che in trasferta) e la palma di seconda miglior difesa del campionato sono riconoscimenti importanti per un gruppo di ragazzi, con dentro molte scommesse e molti giocatori al debutto in C1. Ora, quindi, sotto coi playoff! Ci attende Piadena, avversario molto forte e sicuramente favorito in questo turno di quarti di finale. Dopo la nostra vittoria al ritorno in trasferta per 82-78, il team di coach Pedroni è stato perfetto, facendo un secco 6-0 nella restante parte della stagione, sconfiggendo 4 squadre che disputeranno i playoff. Un avversario tosto, in forma e pieno di giocatori molto esperti e molto forti per la categoria, motivati a fare più strada possibile nei playoff. Sarà difficile, quindi, ma siamo sicuri che i nostri ragazzi daranno il massimo per onorare fino alla fine questa stagione. Con il nostro cuore e il vostro calore, le vacanze possono aspettare: noi torniamo ai playoff e lotteremo fino alla fine.

Quindi ci vediamo:

Sabato 4 maggio, ore 21.00, Pala MGKvis, Via XX Settembre, Piadena (Cr), Gara 1

Mercoledì 8 maggio, ore 21.00, PalaFarè, Via Caravaggio, Lissone (MB), Gara 2

Sabato 11 maggio, ore 21.00, Pala MGKvis, Via XX Settembre, Piadena (Cr), Gara 3 (eventuale)

Questi tutti gli accoppiamenti playoff:

Orzinuovi-Cantù

Piadena- Lissone

Crema-Pisogne

San Bonifacio-MilanoTre

Ai Playout:

Arzignano-Bancole

Al link, potete trovare la classifica: http://dnc.webpont.com/stand/ (siamo in girone B)

Quindi, ci vediamo ai PlayOff!!

 
   
GALVI
Messa  zio-pizza  imamobili  logo-globo-express