2018 09 17-Banner100
logo galvi
  
 Messa
Stampa

C GOLD, Galvi d'assalto

on .

CGold-2019-20xsito

Importantissima vittoria della AP Galvi Lissone che espugna il campo di Gazzada per 87-90.

Due punti fondamentali in casa di una, delle tante, avversarie dirette, in questo equilibratissimo campionato, che aspirano alla conquista di un posto ai play off ma soprattutto una bella botta per l'autostima e l'entusiasmo nel percorso di crescita della squadra. Bravi ragazzi!

Partita dai due volti. Primo tempo tutto di marca locale (51-38) coi padroni di casa che imprimono maggior fisicità, seconda parte di gara per i lissonesi che aprono la lunga e spettacolare rimonta nel Q3 (16-30) e giocano, con l'inerzia a proprio favore, punto a punto in un susseguirsi di emozioni fino all'81-90 (massimo vantaggio ospite) del 39'12" con ultimi secondi in gestione e locali che limitano i danni per il computo di una possibile differenza canestri in caso di arrivo a parità tra due o più squadre.

L'avvio dei lissonesi è comunque buono con 5 punti dell'ex Marinò (subito tripla) per il 2-5 ma anche due dardi di Meregalli che scalda la mano da tre (10-11). Lissone però sarà presto troppo remissiva in difesa, ne approfitteranno i locali con il 208 cm Verri che colpisce nel cuore della difesa lissonese ma soprattutto con le folate di Colnago. La Galvi subisce l'intensità, Fiorito è l'osservato speciale delle difesa varesina, si prova a reagire con la tripla di Meroni ma le troppe palle perse (almeno 4) aprono alla fuga di Gazzada che gira alla perfezione e si esalta sostenuta dal suo caloroso pubblico (28-19 al 10').

Cambia il periodo ma non la musica. Gazzada ha sempre il pallino della partita e raggiunge al 14' il massimo vantaggio (34-19). Per Lissone è tutto in salita, un doppio Marinò in penetrazione prova a dare la scossa ma ancora non basta. I locali vivono di rendita e traggono i massimi benefici con Bellotti sugli scudi. La Galvi prova a prendere le misure (Collini dalla lunetta per il 38-29 al 15') ma ancora non basta. Verri e Colnago da tre spingono sull'acceleratore, risponde Marinò da tre ma Gazzada amministra bene i liberi con Lissone presto in bonus e chiude sul 51-38 alla pausa lunga con Fiorito che buca la retina per il canestro che tiene vive le speranze.

L'analisi di coach Fumagalli e del suo staff nell'intervallo si rivelerà senz'altro azzeccata perché Lissone si scrolla di dosso le incertezze e rientra in campo con un piglio decisamente diverso. Subito parziale di 6-0 (Collini, Meregalli e Tedeschi) ma la rimonta parte dalla difesa che di riflesso permette ripartenze più sicure per il gioco in transizione che esalta le doti balistiche di Fiorito in mini striscia personale (11 punti quasi consecutivi) che mangiano punto su punto lo svantaggio e Lissone mette finalmente la freccia con la tripla di Marinò (56-57 al 25'). Si apre ora tutta un'altra partita che sale sì di intensità e spettacolo ma con protagonista la Galvi con Gazzada che prova a reagire punto su punto fino al 68-69 del 30'.

Lissone deve rinunciare a Collini a 4 falli (al suo posto Aliprandi) con Morandi bravo a far rifiatare Marinò e Ruzzon che si è appena sbloccato con canestro in contropiede. Proprio Ruzzon troverà presto ancora con 5 punti che alimentano i tentativi di fuga Lissone ma è Aliprandi che da sotto (80-84) e da tre si esalta (81-87 al 38). Gazzada prova a reagire ma Fiorito da 3 chiude di fatto la partita per il massimo vantaggio Lissone (81-90) a 38" dalla sirena.

7 Laghi Gazzada - AP Galvi Lissone 87-90 (28-19; 51-38; 67-68)

Gazzada: Alessio n.e., Milic 2, Pitarresi n.e., Remonti, Lepri 15, Syku, Pastori 4, Verri 12, Spera 18, Colnago 25, Bellotti 11. Coach Garetto.

Lissone: Villa n.e., Meregalli 10, Ruzzon 10, Collini 7, Meroni 5, Fiorito 17, Marinò 22, Morandi, Aliprandi 15, Tedeschi 4, Ventura, De Piccoli n.e. Coach Fumagalli

Arbitri Castoldi e Quaranta.

Prossimo impegno domenica 3 novembre a Busto Arsizio.

 
   
GALVI
Messa  zio-pizza  imamobili  logo-globo-express
 
logo FlowBurner Ok