2018 09 17-Banner100
logo galvi   Messa
Stampa

ESORDIENTI L1, brutto ma bello

on .

2018-03-18-Esordienti-L1Sabato mattina di "fatiche" per i nostri giovani cestisti, in un PalaFarè sotto ristrutturazione ospitiamo i pari età di Opera.

Partita che si prospetta difficile, vuoi per i punteggi fatti registrare dagli avversari e vuoi perchè ci troviamo ancora in un momento di difficoltà. Tre sono le sconfitte filate per i padroni di casa e non sarebbe male interrompere la striscia negativa prima di prepararsi al KIT di Pasqua.

L'inizio di partita non è dei migliori, tanta fatica per trovare il canestro e la gara stenta a decollare in termini di spettacolo e divertimento. Sono gli avversari a segnare i primi punti, dettando il ritmo partita e mettendoci subito sotto pressione.

Con il passare dei minuti ci siamo sbloccati, il primo parziale di gara è 9 a 7 per i lissonesi. Avvio diesel dove grazie a discrete difese e un po' di fortuna riusciamo a gestire l'esuberanza atletica degli avversari.

Abituati a ben altre prestazioni, ci facciamo andare bene quanto fatto nella prima frazione e restiamo fiduciosi in un possibile cambio di rotta nel secondo quarto.

Niente da fare, oggi pochissimo spettacolo e le due squadre in campo lo dimostrano sbagliando un sacco di tiri o scelte di tiro e commettendo palle perse piuttosto banali.

La seconda frazione, tuttavia, risulterà migliore rispetto all'avvio di gara. Infatti i Blues portano a referto quasi tutti i giocatori scesi in campo e, con qualche discreta azione difensiva e meno dosi di fortuna, accumulano un piccolo bottino che risulterà essere fondamentale. (10-5)

Al giro di boa siamo avanti 19 a 12.

3 a 0, questo il tabellino del terzo quarto. Non ci sono molte parole per descrivere questa frazione, salvo potere dire che il punteggio è rimasto 19 a 12 per quasi metà tempo e solo nei minuti finali gli ospiti hanno segnato a referto tre punti.

I padroni di casa hanno provato diverse volte a cercare il canestro ma senza mai riuscire a buttarla dentro, ogni tentativo di tiro sembrava richiedere uno sforzo sovra umano e ad ogni errore corrispondeva un calo di fiducia, situazione davvero complicata che ci ha fatto giocare davvero male.

Ancora in vantaggio 19 a 15, ci portiamo ai nastri di partenza per lo sprint finale. Ultimo quarto in atto e Lissone che prova da subito a dare la zampata decisiva per chiudere la partita e portare a casa il tanto atteso referto rosa.

Solo grazie a qualche azione individuale riusciamo a sbloccarci e segnare qualche punticino utile per respirare un po' e tenere a distanza di sicurezza gli avversari.

Opera per buona parte di quarto risulta un po' confusa e permette ai lissonesi di allungare, gli abbiamo sottoposto un bel rebus difficile da risolvere.

La soluzione è stata trovata nei minuti finali di quarto, dove Opera risulterà essere molto più in gas rispetto ai Blues, mettendo nuovamente in discussione l'andamento della partita.

La partita si chiude sul 29 a 19 per Lissone.

Il punteggio la dice lunga sulla qualità della partita, davvero brutta con poche azioni degne di essere ritenute di pallacanestro e atteggiamento dei padroni di casa da rivedere, troppo contratti e poco inclini a fidarsi dei compagni di squadra.

Obbligo ritrovare un po' di serenità ed entusiasmo, due componenti fondamentali per esprimere al meglio il nostro gioco.

Ora testa agli allenamenti, rimettersi in riga e prepararsi al KIT di Pasqua... dove è vietato deprimersi!

CAP - Opera: 29-19 (9-7)(10-5)(0-3)(10-4)

 
   
GALVI
Messa  zio-pizza  imamobili  produce logo