2018 09 17-Banner100
logo galvi
  
 Messa
Stampa

C GOLD, dicono di noi

on .

2019-11-20-CGold-foto-1

La leadership di Marinò

La parte alta della graduatoria, ad ovest, è invece occupata dal terzetto composto da Busto Arsizio, Saronno e Lissone. I ragazzi di coach Fumagalli si sono comportati molto bene in quel di Legnano, conquistando un’altra vittoria, anche grazie ad ottime percentuali dalla lunga distanza. La coppia Marinò/Fiorito è una delle miglior del campionato, come potenziale ed impatto effettivo. Se il secondo si dimostra sempre mortifero dalla distanza, il primo abbina la grande leadership nel corso dei 40 minuti a giocate prendendosi la squadra sulle spalle. Per lui, contro Legnano, un tabellino da MVP: 31 punti, 8 assist e 6 rimbalzi, per 34 di valutazione (6/13 da tre punti). Nonostante un arbitraggio particolare, che ha scatenato il nervosismo dell’ambiente legnanese, la vittoria di Lissone è stata meritata, con diversi giocatori in grande fiducia che hanno risposto presente quando chiamati in causa. La giornata di riposo della Hydrotherm ha permesso sia a Saronno che alla stessa Lissone di centrare il primo posto in coabitazione e, più in generale, rispecchiando quelle che sono le gerarchie del girone ovest.

(fonte BE.PI Sport)

Stampa

PROMO F, e siamo a cinque

on .

2019-11-19-PromoF

Quinto referto rosa consecutivo per la Galvi Lissone che dopo la vittoria a Binzago, ha la meglio contro un'altra aspirante ai vertici della classifica, la Lecco Basket Women. Nel primo periodo le ospiti giocano alla pari con le nostre ragazze mettendo in mostra una grande intensità di gioco. Ma un'incontenibile Jay Chiappelli tiene a bada le avversarie. L'unico vantaggio bluceleste arriva al 6' sul 9-10, poi sono sempre le Lissonesi a condurre il match con lo score che al 10' indica 19-16.

Nel secondo quarto, grazie ai punti pesanti di Magro e De Silva, arriva il primo break, 30-16. Lecco non segna per 4 minuti, poi grazie ai tiri liberi e ad un paio di triple di Greppi, si va al riposo con un + 9 sul 32-23.

Nel terzo, però, il copione non cambia e le ragazze di coach Ventura continuano a dettare i tempi questa volta con capitan Parma che realizza 7 punti in pochi minuti. Si va ad un bel +14 (45-31) con le ospiti non trovano la reazione per rientrare in partita. Nel finale arriva l'ennesima tripla di Greppi porta al -11. Ma nel quarto periodo le nostre ragazze sono incontenibili e segnano a ripetizione con Magro, De Silva e Chiappelli. Il +22 finale non ammette repliche. Forza ragazze!!!!!!!

AP Galvi Lissone - Lecco Basket Women 67-45 (19-16, 32-23, 49-38)

Galvi Lissone: De Mari 5, Maniezzi, Chiappelli 13, Sirtori 8, Magro 11, Bumeliana, De Silva 15, Rescaldani, Parma 9, Sartori 4, Belfiore 2, Arosio. All.: Ventura, assistente Veronica Riva.

Stampa

C GOLD, convincente Galvi !!!

on .

Convincente prova della AP Galvi Lissone che espugna Legnano col punteggio di 82-93. Era questa una trasferta assai temibile per i ragazzi di coach Fumagalli. I padroni di casa non avevano ancora vinto tra le mura amiche e, reduci dalla vittoria a Calolziocorte, erano fortemente motivati a sfatare il tabù, preparando la gara con la splendida “Festa della divisa" per tutto il loro settore minibasket, atmosfera caldissima alla palla a due, storica tifoseria locale organizzata (i Knights fino alla scorsa stagione militavano in Lega 2) con oltre 500 spettatori. Legnano, per la speciale occasione, in maglia nera, Galvi, eccezionalmente, in divisa bianca.

La partita. Gara da subito equilibrata con Guidi subito protagonista per i Knights e Lissone che risponde con Marinò per il 5-8, prima del time out chiamato da coach Saini. Legnano ritrova il vantaggio con i punti in successione di Negri del 10-8, ma ancora Fiorito e Marinò colpiscono da tre per il 10-14. Parziale di Negri per un suo personale break a cui risponde Tedeschi per un finale di quarto leggermente a favore dei locali con Guidi da 3 e da 2 e con la tripla di Di Dio, ma Lissone resta in scia per il 21-19 al 10.

L'ex Desio Corti mette il libero ad inizio periodo, ma la tripla di Fiorito pareggia i conti sul 22-22. Momento favorevole per Lissone che giganteggia da tre (alla fine sarà 16/32 50% nel T3 di squadra) e avanza fino al 26-31; Speronello ci mette una pezza con la tripla del 29-34, poi con quella del 32-37 e con i liberi del 34-37 che spingono i Knights al pareggio con Maiocco sul 37-37. Ventura infila la settima tripla consecutiva per Lissone ma Speronello e poi Roncari e ancora Maiocco rispondono anche loro da tre per una partita sempre più spettacolare e 48-46 al 18. La Galvi (out Meroni per scontro di gioco e Aliprandi già con 3 falli) però cresce e con la tripla di Marinò e l'arresto e tiro di Tedeschi (molto buona la prova della giovane guardia lissonese con 4/7 nel T2, 1/3 nel T3, 2/3 nel TL, 5 rimbalzi in 31 minuti). Il Q2 si chiuderà con lo sprint lissonese (29-32 il parziale di quarto!!) per il 50-52 alla pausa lunga.

Nel Q3 i lissonesi assestano la difesa e costruiscono la vittoria. I punti di Fiorito e quelli di Maiocco inaugurano la seconda parte di gara, che continua in equilibrio fino al canestro di Maiocco da sotto del 59-59. Ma è Marinò ad allungare per gli ospiti con i punti del 59-65 a cui segue il break di Tedeschi che da tre ed in penetrazione esaltano i lissonesi che vanno in fuga per il 59-72 firmato da capitan Collini (15 rimbalzi!).

Marinò piano piano, quatto quatto, sale in cattedra e continua a dominare (alla fine 31 punti con 3/3 T2, 6/13 T3, 6 rimbalzi, 8 assist, 33 di valutazione in 37 minuti per il play maker lissonese) anche ad inizio di Q4 con i Knights che perdono Maiocco, espulso per somma di tecnico ed antisportivo.

Lissone sprinta sul 61-78 (massimo vantaggio) e con ancora 7 lunghissimi minuti abbondanti e totale controllo dell'inerzia della gara. I locali provano a rientrare (triple di Guidi e Roncari per l'80-89 a meno di due minuti ma la tripla di Meregalli manda i titoli di coda (alla sirena 82-93).

Legnano Basket Knights – AP Galvi Lissone 82-93 (21-19, 50-52, 59-72).

Legnano: Roncari 12, Negri 8, Maiocco 13, Di Dio 5, Guidi 18, Corti 9, Speronello 17, Angiolini n.e., Azzimonti n.e., Porrati n.e., Tognati n.e, Fasani. Coach: Saini

Lissone: Villa n.e., Meregalli 8, Ruzzon 3, Collini 6, Meroni 5, Fiorito 17, Marinò 31, Morandi, Aliprandi 3, Tedeschi 17, Ventura 3, De Piccoli n.e. Coach Fumagalli

Arbitri: Gibilaro e Giudici.

Prossimo impegno sabato 23 novembre alle ore 21 in casa contro Rovello.

Stampa

C GOLD, Galvi all'ultimo respiro !!!

on .

Galvi Lissone - Virtus Cermenate 82-80 (26-20; 40-45; 59-63)

È l'incredibile buzzer beater di Mirko Meregalli (nella foto G. Villa) da tre a fil di sirena a regalare una pazzesca vittoria alla Galvi Lissone che, reduce da Busto, torna immediatamente al successo battendo in casa la Virtus Cermenate col punteggio di 82-80.
Che fosse una partita difficile, lo si sapeva. Lissone doveva riprendere il cammino dopo la sconfitta di 7 giorni fa ma dall'altra parte c'era Cermenate, assettata di punti e, guidata dagli ex, il coach dei record apl Max Mazzali e dall'indimenticabile Niccolò “Squarcio“ Squarcina (cinque stagioni in APL), senz'altro desiderosi di vendere carissima la pelle e fare risultato.
È proprio il tributo a Max e a Squarcio la emozionante anteprima della gara con la società che omaggia col presidente Fabio Erba i propri valorosi "guerrieri" con targhe e quadri di ricordo tra gli applausi di tutto il PalaFarè.

Lissone torna dunque ad un importantissimo successo. Non una partita bellissima per i ragazzi di coach Fumagalli che però hanno il merito di crederci sempre e fino all'ultimo respiro. Portare a casa un successo così può e deve essere un segnale positivo per il proseguimento della stagiome, ora è importante fare tesoro degli errori e migliorarsi sempre. Forza ragazzi!
La partita. Palla a due ed è subito Cermenate, prima 0-5, poi 10-15 per gli ospiti ma Fiorito colpisce subito da 3 e Aliprandi, ancora in serata di grazia (5/9 T2, 3/5 T3, 6/7 TL, 11 rimbalzi per 25 punti in 30 minuti), rilanciano i lissonesi che, soffrono terribilmente i pick and roll avversari, ma con Meregalli firmano il 24-17 allo scadere prima del canestro da 20 metri di Broggi che, a fil di sirena, sarà la serata, fa 24-20.
Secondo quarto a due volti. La Galvi si spinge fino al 30-22 ma con Fiorito in panchina con 2 falli e Collini in non perfette condizioni fisiche, è colpevole di non dare continuità alla propria azione perdendo l'inerzia della gara. Ne approfitta Cermenate, con Casati sugli scudi per un suo personale break di 10 punti, che mette la freccia, raggiunge il massimo vamtaggio (37-45) e chiude sul 40-45 alla pausa lunga visto che il "predistinato" Meregalli, ancora allo scadere, da tre limita i danni per i suoi.
Q3 grande e tanto equilibrio, la partita è scorrevole e altrettanto corretta ma verrà sempre più condizionata dagli episodi. Lissone tallona i fuggitivi con le triple di Aliprandi e Fiorito ( 9/22 il complessivo T3 di squadra che vince il computo dei rimbalzi 33-25) ma Cermenate trova continuità coi canestri di Anzivino e Pellizzoni e chiude sul 61-65 al 30'.
Up and down per tutto il Q4, Lissone rimette finalmente il naso avanti al 35' con Fiorito (69-67) e potrebbe anche mettere la parola fine alla gara quando sul 76-73 ha, con Aliprandi e Collini, due distinti appoggi da sotto incredibilmente sbagliati. Cermenate sembra in difficoltà ma Lissone perde palla con Meregalli che apre il contropiede solitario di Banfi (76-75) a 1`40" dalla sirena. Lissone ci riprova ma sbaglia con Fiorito dalla media, possesso Cermenate e "strano" fallo fischiato a Meroni su Broggi che dalla lunetta fa 2/2 per il 76-77 ospite. Possesso Lissone con Marinò che, sempre più sta prendendo le redini della partita, e penetrazione del play lissonese che trova canestro e il fallo per il contro soprpasso (79-77) a 56“ dalla fine per un finale sempre più destinato al divieto per i deboli di cuore. Possesso ospite e canestro di Casati dalla media (79-79), possesso locale ma il tiro di Fiorito non va, ripartenza Cermenate con difesa lissonese che fatica a bilanciare e ha Squarcina da sotto, subisce fallo, la palla esce e "Squarcio" va in lunetta. Sbaglia il primo. Segna il secondo per il 79-80 a 5 secondi e spiccioli di centesimi sul cronometro. Time out per coach Fumagalli che disegna la rimessa laterale in zona d'attacco per l'ultimo tiro per un risultato positivo appeso alla speranza. Rimessa. Palla a Marinò che finta, batte col destro Banfi e supera l'aiuto difensivo di Anzivino per servire (Aliprandi e Fiorito vanno in allontanamento) Meregalli che riceve e da tre fa esplodere di gioia il PalaFarè (Casati frana su “Mere“ fallo nemmeno ravvisato dalla coppia arbitrale, menomalechehasegnato!!!)

Lissone: Villa n.e., Meregalli 17, Ruzzon, Collini 8, Meroni 2, Fiorito 13, Marinò 13, Morandi, Aliprandi 25, Tedeschi 2, Ventura 2, De Piccoli n.e. Coach Fumagalli

Cermenate: Terreni 4, Broggi 13, Masocco, Banfi 11, Anzivino 11, Pellizzoni 15, Casati 12, Verga n.e., Banfi F. n.e., D'Appolito 2, Colombo 6, Squarcina 6. Coach Mazzali.

Arbitri: Di PIlato e Mainetti.

Prossimo impegno sabato 16 alle ore 18 a Legnano contro i Knights.

 
   
GALVI
Messa  zio-pizza  imamobili  logo-globo-express
 
logo FlowBurner Ok